Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

5 settembre 2013

KINDLEPAPERWHITE: NESSUNA NUOVA, BUONA NUOVA

Arriverà il 9 ottobre il nuovo Kindle PaperWhite, stesso presso (129 euro)
ma nuove caratteristiche tutte da scoprire
È in preordine su Amazon – in spedizione dal prossimo nove di ottobre – il nuovo Kindle Paperwhite.

L'unica novità di rilievo, della quale si sentiva veramente il bisogno, è il  miglioramento della sensibilità dello schermo, la cui griglia di sensori è stata implementata del 19%. Il grosso difetto di tutti i dispositivi touch-screen che non sono made in Cupertino, infatti, è la scarsa reattività, particolare che personalmente trovo demotivante. Per altro, avendo utilizzato anche I-pad, continuo a ritenere il Kindle.1 il miglior device per chi cerca un semplice e-reader. Sarà esteticamente obsoleto (sul tecnologicamente sono fortemente in disaccordo), ma il mio Kindle con keyboard si gestisce VERAMENTE con una mano sola. Per cambiare pagina basta premere leggermente, con la stessa mano con cui si sta reggendo l'apparecchio, il tasto posto lateralmente allo schermo. Per “sfogliare” le pagine digitali, invece, di mani ne servono per forza due … la mia gatta apprezza il fatto che io ne abbia una sempre libera per accarezzarla. 

Un secondo miglioramento apprezzabile è lo Scorri pagina, ossia la possibilità di sfogliare il libro avanti e indietro senza perdere il segno. Attualmente, se ci si dimentica di mettere un segnalibro prima di muoversi, è difficile tornare al punto di partenza se non si è provvisti di nervi saldi e se non si dispone di molto tempo. Qualche giorno fa è capitato a mia mamma, che essendo già poco propensa alla tecnologia in partenza, ci ha rinunciato, mentre io mi sono impegnata a ritrovarle la pagina per puro amore filiale. 

L'ultima innovazione che potrebbe essere degna di nota è la funzione Arricchisci il tuo vocabolario. Purtroppo penso lo sia solo per me e pochi altri. Dubito, infatti, che siano in molti a perdere tempo cercando il significato dei vocaboli sconosciuti. Non che la loro archiviazione in una scheda personale sia particolarmente utile, ma ad una certa età la memoria a breve termine comincia a fare difetto e non è raro ricordarsi il significato, ma non la parola stessa. 

Ma lo é davvero? Pro e contro della nuova proposta Amazon
Mi piacerebbe molto essere smentita su questo punto ed auspico una sollevazione popolare da parte del gruppo frequentatori abituali del dizionario

Le altre novità (miglioramento di contrasto e illuminazione, processore più veloce) riguardano aspetti poco rilevabili dall'utente, soprattutto se alla sua prima esperienza di lettura digitale. 

Invariato il prezzo, fermo a € 129,00. La stessa cifra che ho dovuto sborsare due anni fa per la versione base con keyboard. Oggi il Kindle base, che ormai è solo con modalità touch-screen, costa invece appena € 69,00, un rapporto qualità-prezzo assolutamente imbattibile.

Al fine di invogliare ulteriormente i lettori ad avvicinarsi all'universo e-book da ottobre Amazon.com lancerà un'altra nuova funzione:  KINDLE MATCH BOOK. Come già era successo all'epoca degli Mp3, forniti gratuitamente insieme al CD, gli acquirenti di libri cartacei potranno scaricare, gratuitamente o ad un prezzo scontato a seconda dei titoli, la versione kindle. Non solo, l'opportunità è retroattiva e potrà richiedere la corrispondente copia digitale (ovviamente solo dei libri che sono stati convertiti) chiunque abbia acquistato un'edizione cartacea a partire dal 1995.

Con l'uscita del nuovo Kindle PaperWhite saranno in vendita su Amazon nuove cover coloratissime

Non è ben chiaro se questa funzione sarà limitata al mondo anglofilo o se sarà estesa anche agli store europei. Apparentemente non sembrano esserci limitazioni. I titoli disponibili dovrebbero essere circa 10.000, appartenenti alle maggiori case editrici, ma la funzione è potenzialmente disponibile per gli scrittori indipendenti del settore KDP,  in questo caso sempre che decidano di pubblicare ANCHE in cartaceo. 


La mia opinione è che la carta abbia le ore contate (chi compra ancora i CD?), ma dopo aver letto Blackout di Marc Elsberg qualche copia cartacea di scorta forse è meglio tenerla ancora a portata di mano.

A cura di Claudia Peduzzi

Altri lettori provati o recensiti da noi:



Se invece sei ancora titubante, ti potrebbe essere utile la nostra Guida di sopravvivenza al mondo degli ebook.


0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!