Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

27 agosto 2013

Bassa Sassonia: Mare, montagna e storia nel Nord della Germania

Strandkorb sulle rive del Mare del Nord
Quando anni fa mi venne chiesto cosa ci trovassi di così bello nella Germania, non seppi dare un risposta molto convincente e articolata. Ora, dopo un anno intenso vissuto in Bassa Sassonia, voglio condividere con voi alcune mie impressioni e raccontarvi cosa può offrire di bello questa regione della Germania.

Molte, infatti, sono le città e le cittadine della Bassa Sassonia che meritano una visita ma prima vorrei descrivere alcune delle bellezze naturalistiche della regione, a cominciare dal Mare del Nord

Noi italiani, abituati ad un mare caldo e soleggiato, facciamo molta fatica a considerare il Mare del Nord un “mare vero” a causa del freddo vento perenne che forse solo d’estate lascia pochissima tregua. Ovviamente, il Mare del Nord non è un mare da vacanza estiva come lo abbiamo in mente noi, anche se molti tedeschi, olandesi e scandinavi non rinunciano al proprio Strandkorb per prendere il sole sulle sterminate spiagge del Nord. 

I turisti più coraggiosi potrebbero prendere esempio dai tedeschi e provare una vacanza al mare alternativa. Altrimenti ci si può recare sulle rive del Mare del Nord per esplorare la flora e la fauna delle terre umide del Wattenmeer, patrimonio dell’UNESCO o per praticare qualche sport acquatico come il windsurf e la vela oppure per visitare le Isole Frisoni Orientali nella speranze di vedere le foche dal vivo. 

Lüneburg
Scendendo di parecchi chilometri dalle sponde del Mare del Nord, emerge da un territorio uniformemente pianeggiante il massiccio dello Harz, la catena montuosa più settentrionale della Germania. La Bassa Sassonia offre così agli amanti della montagna una zona dove sciare d’inverno, fare escursionismo d’estate, rilassarsi alle terme o in mezzo alla natura e assaporare i prodotti tipici. Se si desidera invece entrare nella leggenda, bisogna visitare lo Harz a fine aprile, durante la notte di Valpurga, quando nei paesi vengono accesi grandi falò attorno ai quali si danza mascherati per ricordare le antiche tradizioni stregonesche e per salutare l’arrivo della primavera.

Un’altra bellezza naturalistica della Bassa Sassonia sono i numerosi fiumi che attraversano la regione. Perfetti per gli sportivi e gli appassionati della bicicletta sono gli itinerari fluviali che permettono di seguire i corsi di diversi fiumi come la Weser, l’Ems e l’Elba, entrando così in stretto contatto con la natura e passando per città interessanti dove fermarsi per una visita approfondita.

Municipio nuovo di Hannover
Passando per la Bassa Sassonia non è possibile tralasciare il capoluogo Hannover. Durante la seconda guerra mondiale la città ha subito un pesante bombardamento che l’ha praticamente raso al suolo. La ricostruzione degli anni successivi ha però permesso di recuperare molti edifici storici che oggi possono essere visitati seguendo il filo rosso che collega i monumenti e le attrazioni della città. Da non perdere è il nuovo municipio affacciato sull’incantevole Maschsee.

Per respirare un po’ più di storia consiglio di visitare Braunschweig, Hildesheim, Osnabrück, nel cui municipio fu sancita la Pace di Vestfalia nel 1648, la città anseatica di Lüneburg, importante punto di snodo del commercio del sale e Göttingen nella cui università hanno studiato o insegnato diversi premi Nobel. Altre città come Wolfsburg (sede della Volkswagen), Oldenburg, Celle, Wolfenbüttel e Goslar ospitano castelli e palazzi dove hanno posto la loro dimora imperatori e nobili reggenti del passato. La Bassa Sassonia offre questo e altro, a voi il compito di scoprire il resto!

A cura di Chiara Silva

Visita la sezione Libri e Viaggi di Reader's Bench.

Lettura consigliata


Il viaggio nell Harz di Heinrich Heine, Marsilio 214 pagg, 14 euro

Ascolto consigliatoWalpurgisnacht dei Schandmaul








3 commenti:

Claudia Peduzzi ha detto...

Fino a ieri non avrei saputo dell'esistenza di Celle ... vi venne esiliata la regina di Danimarca, moglie di Cristiano VII e sorella di Giorgio III d'Inghilterra. Entrambi erano pazzi, lei invece no. Ebbe una bambina con il medico di corte, tedesco e illuminista, (lui venne decapitato e squartato) e pare che siano proprio i loro geni a farla da padroni in tutte le famiglie della nobiltà europea di oggi. Lui era originario di Altona, vicino ad Amburgo, mi chiedevo se adesso fosse stata inglobata nella città, perchè non lo mai sentita

Chiara Silva ha detto...

Altona è un quartiere di Hambrug ora, è anche uno snodo importante per il traffico dei treni

ninest123 ha detto...

oakley sunglasses
coach outlet store
los angeles dodgers jerseys
adidas shoes
ralph lauren uk
chaussure louboutin
christian louboutin shoes
nike free run black
michael kors outlet
michael kors canada
mt0614

Posta un commento

Lascia un commento!