Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

22 maggio 2013

NOVITA' IN CASA LOGOS/TASCHEN

Tra le novità presentate al Salone dalla Logos c'é Ritratto di Michael Freeman (160 pagg, 19,95 euro)

Al Salone del Libro è tempo di novità anche per i testi di fotografia e tra quelle più interessanti troviamo senza dubbio i nuovi volumi targati Michael Freeman e John Beardsworth.

Famoso per il suo best sellers “L’occhio del fotografo” é qui, in veste d'autore, con Photoschool.  Bianco e nero mentre Beardsworth é qui con il suo manuale dedicato al ritratto.

Nel primo si propongono una serie di suggerimenti per trasformare i propri scatti in bianco e in nero. Un'operazione molto più complessa di un semplice click per cui é necessaria un’accurata analisi e la conoscenza degli strumenti di postproduzione per avere un bianco e nero di qualità. Un volume che a mio avviso reputo interessante e fondamentale per chi voglia avvicinarsi a questa tecnica e averla come parte del proprio linguaggio fotografico.

Altra novità é 100 e 1 consiglio per la fotografia digitale di John Beardsworth
(176 pagg, 19,95 euro)
Il secondo volume, ovviamente, parla dell’arte del ritratto, anch’essa non di semplice attuazione. Freeman perciò ci guida nel mondo del ritratto parlando di stili e mode, composizione e, addirittura, svela qualche segreto per mettere a proprio agio il soggetto (fondamentale ancor più che la padronanza della tecnica).

Infine per la Taschen segnalo il magnifico volume “Genesi” del fotografo Sebastião Salgado. Si tratta di una serie di foto che illustrano il lavoro del fotografo brasiliano, durato otto anni.

A cura di Lella Salgado arriva per la Taschen, Genesi, il capolavoro di Sebastiao Salgado, in mostra a Roma fino al 15 settembre.
Salgado si è avventurato in quelle zone incontaminate del globo, dove ancora deve arrivare il progresso. Trentadue spedizioni documentate con un superbo uso del bianco e nero che immortala angoli di natura incontaminati, società non ancora civilizzate.

Salgado padroneggia il bianco e nero come forse solo Ansel Adams sapeva fare, portando la monocromia a una nuova dimensione: le variazioni tonali, il contrasto di luce e ombra richiamano alla memoria le opere di grandi maestri come Rembrandt o Georges de la Tour.” 

Così recita il sito della Taschen.

Un libro imperdibile per gli appassionati di fotografia. Inoltre le fotografie saranno in mostra all’Ara Pacis a Roma dal 15 giugno al 15 settembre. Un’occasione imperdibile.

Grazie alla Taschen per aver portato questo capolavoro in Italia.

Nota: Queste sono mie sensazioni personali di un appassionato di fotografia, non sono stipendiato dalla Taschen per promuovere questo libro. Credo di aver avuto un colpo di fulmine, semplicemente...

A cura di Claudio Turetta



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!