Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

6 maggio 2013

ALKAMAR: UNA VITA DA INNOCENTE


Alkamar ha il suono di una terra irraggiungibile, all'orecchio sembra un luogo esotico, un posto lontano dove potersi allontanare dalla realtà.

Per Giuseppe Gulotta, invece, Alkamar non solo é uno dei posti peggiori dove é stato e per lui non c'é niente di poetico in una piccola cittadina del trapanese (é qui che realmente si trova) che gli ha cambiato la vita per sempre.

Giuseppe é un giovane muratore con una vita come tante fin quando viene arrestato con un'accusa pesantissima e infamante: omicidio. Per i carabinieri di Alkamar é stato lui l'assassinio di due  loro colleghi che in realtà erano immischiati in un traffico indicibile di armi e droga che contava collaborazioni "illustri" con uomini dello Stato e gruppi di neofascisti.

Alla giustizia sorda e cieca la verità non interessa, così come la vita di un uomo che serve solo per coprire i veri meandri di una storia che rischiava di infangare l'Arma. Proprio come una vera e propria vittima sacrificale, il giovane Giuseppe, viene così immolato sull'altare della ragion di Stato.

Senza prove e senza una reale ragione che lo veda realmente coinvolto nei fatti, Gulotta viene condannato. Da innocente si fa 22 anni di carcere. Attraverso il vetro del parlatoio vede scorrere la vita sua, quella della moglie e del figlio William.

Solo dopo nove processi Gulotta é riuscito a provare la sua innocenza ed oggi che é un uomo libero ha deciso di raccontare la sua storia.

Chiarelettere, come sempre, decide di non chiudere gli occhi, di raccontare quello che nessuno vorrebbe mai ascoltare e la storia di Giuseppe Gulotta non fa eccezione.

A cura di Clara Raimondi

Il racconto di Giuseppe Gulotta:




Alkamar: La mia vita in carcere da innocente  di Giuseppe Gulotta e con Nicola Biondo, Chiarelettere, 200 pagg, 14 euro in formato cartaceo, 9.99 euro in formato e-book

Leggi l'estratto:







0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!