Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

14 marzo 2013

BUTCHER'S CROSSING: LA FRONTIERA NON E' MORTA


Se ancora non ve ne foste accorti, la frontiera é ritornata di gran moda: dal successo du Django di Tarantino (anche se io continuo a preferire quello di Corbucci) arriviamo alla scelta di Fazi Editore di riportare alle stampe Butcher's Crossing di John Edward Williams che ha tutta l'aria di catapultarci nel vecchio West intorno alla seconda metà dell'800.


Il libro arriva dopo lo straordinario successo di Stoner, uno dei titoli più apprezzati dal pubblico e dalla critica nel 2012.

Dimenticate la vita del professor William Stoner, perché in questo romanzo (il secondo, dopo Nothing but the night, del 1948) vivrete tutt'altra atmosfera.

La bravura di Williams, in Stoner, risiedeva tutta nella capacità dell'autore di coinvolgere il lettore nella vita piatta e ripetitiva del professore di Booneville ma in Butcher's Crossing non ci sarà bisogno di nessun espediente letterario.

Perchè? Inziamo dalla storia. Il giovane William Andrews ha appena 23 anni ed ha abbandonato gli agi e gli studi ad Harvard per inseguire il mito del west (fin qui niente di nuovo direte voi), ma questa scelta non ha niente a che fare con la corsa all'oro.

William abbandona Boston e la sua vita per un'impresa ben più grande: scoprire e conoscere sé stesso e ritrovare un rapporto con la natura, quella più selvaggia del West.

Peccato che non la pensino come lui i pochi abitanti di Butcher's Crossing (il paesino dimenticato da Dio nel quale arriva) che nel cuore del Kansas c'erano arrivati con grandi speranze che sono state, di volta in volta, disilluse.

Ma il giovane Andrews non si farà, di certo, scoraggiare anche se la grande caccia al bufalo metterà a dura prova tutte le sue certezze e gli farà scoprire il lato meno magnanimo della natura.

Scritto nel 1960, in un momento storico lontanissimo da quello in cui si svolsero i fatti, Butcher's Crossing é considerato uno dei romanzi cardine e rappresenta il momento esatto in cui si é voluto tirare le somme ed abbattere tutte i sogni che circondavano il mito del Far West.

Un altro libro da non perdere, non credete?

A cura di Clara Raimondi




Butcher's Crossing (Le strade) di John Edward Williams, Fazi Editore, 360 pagg, 17.50 euro, in formato Kindle a 4.99 euro







0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!