Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

12 dicembre 2012

DARWINBOOKS


Quello con Il Mulino e Andrea Angiolini é l'ultimo incontro di Anche questo é un libro. La casa editrice é qui per presentare i suoi Darwinbooks, davvero molto più che semplici e-books.


Non so se a voi é mai capitato di scaricare per motivi di studio un libro in formato digitale. A me sì e devo dire di averlo fatto per motivi puramente economici. Il libro in questione, infatti, costava decisamente meno rispetto alla versione cartacea e dato che, spero, di non aver più a che fare con la poesia religiosa del Trecento, ho scelto la versione digitale.

E solo in questa mia, breve, considerazione si presentano già due grandi ostacoli alla possibilità di studiare in digitare: il libro in questione é una semplice trasposizione della versione cartacea, non é quindi minimamente pensato per chi dispone di un dispositivo di lettura che sia il pc, il tablet o qualche altra diavoleria.

La home page di Darwinbooks 

La memoria é poi un altro grande problema, che cosa succederebbe se, distrattamente, dovessi cancellare questo libro? Non ne rimarrebbe traccia sul mio dispositivo, almeno fino a quando non decidessi di scaricarlo di nuovo.

A questi, e a tantissimi piccoli, grandi inconvenienti legati al mondo dello studio e degli ebook, cerca di dare una risposta Il Mulino grazie ai suoi Darwinbooks.

L'intero catalogo universitario della casa editrice disponibile per ricerche in base all'argomento. I singoli manuali, divisi per capitoli, saranno più facili da consultare e stampare e per le nuove uscite é già presente una versione in formato e-book che permette ad ogni utente di inserire commenti, bookmark, condividere alcuni contenuti sui social network.

Tantissime possibilità a cui si può accedere registrandosi gratuitamente, inserendo un codice ip previsto per gli iscritti  alle università abilitate. Sono previsti accessi di prova gratuiti per tutti quelli che volessero provare questo servizio.

Studiare credo che non sarà più lo stesso e fatene menzione al vostro prof durante il prossimo ricevimento. 

A cura di Clara Raimondi


0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!