Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

4 settembre 2012

L'indice dei libri proibiti - Parte 2



Nel precedente articolo ho presentato alcuni testi che si occupano del perché non essere religiosi, libri che raccontano di esperienze negative di una qualsivoglia fede e testi che in qualche modo affrontano l'ateologia in chiave filosofica. Oggi, come promesso, presenterò alcuni testi anti-vaticanisti, di scienza, di critica delle religioni e dei testi sacri.

Ciò che questo, né il prossimo articolo, conterrà sono quei libelli contro questo o quel papa, libri spesso carichi di invettiva e decisamente sopra le righe, quando non spocchiosamente e fanaticamente faziosi. 

Gita in Vaticano

Cominciamo con un libro di cui molto si sta parlando in questi giorni:


Sua santità - Le carte segrete di Benedetto XVI di Gianluigi Nuzzi, Chiarelettere, 359 pagg, 16,00 euro, ebook a 11,99 euro

Opera che nasce in seguito alle recenti fughe di notizie e documenti riservati dai corridoi vaticani. Ricordo che l'autore, Gianluigi Nuzzi, era già assunto agli onori della cronaca anti-vaticanista qualche hanno fa per un altro volume il cui scopo era analizzare gli intrecci economici della Santa Sede


Vaticano S.p.A. di Gianluigi Nuzzi, Chiarelettere, 280 pagg, 15,00 euro, ebook a 10,99 euro

A.A.A. Fede offresi

Restando sul tema dell'analisi dell'operato della Chiesa di Roma, cambiamo argomento ed occupiamoci di marketing. Pochi sanno infatti che la prima istituzione a fare propaganda a mezzo stampa, ad esempio, è stata la Chiesa Cattolica durante la vendita delle indulgenze, quella che fece tanto infuriare Martin Lutero. Di questo argomento si è occupato Bruno Ballardini in due volumi:


Gesù lava più bianco - ovvero come la Chiesa inventò il marketing di Bruno Balardini, Minimum fax, 200 pagg, 10 euro, ebook a 9,00 euro


Gesù e i saldi di fine stagione - Perché la Chiesa non 'vende' più di Bruno Ballardini, Piemme, 304 pagg, 16,00 euro

Dov'è Gesù?

Se c'è una cosa che da ateo mi lascia sempre molto perplesso è la scarsa conoscenza di molti sedicenti devoti dei testi sacri. In realtà anche intorno ai testi, che sono stati soggetti nei secoli a manipolazioni, talvolta volute, talvolta dovute ad errori, si potrebbe parlare molto. Quindi, oltre a chiedermi perché alcuni vangeli siano esclusi dalle Bibbie ufficiali, mi limito a suggerire l'ottimo testo di Bart Ehrman:


Gesù non l'ha mai detto di Bart D. Ehrman, Mondadori, 272 pagg, 10,50 euro

Scritto in risposta alle tesi di Joseph Ratzinger è invece un pamphlet di Paolo Flores d'Arcais sulla figura di Gesù. In questo testo l'autore cerca di sfatare i miti sulla figura storica del Nazzareno.


Gesù - L'invenzione del Dio cristiano di Paolo Flores d'Arcais, ADD Editore, 127 pagg, 5,00 euro, ebook a 1,99 euro

Scientista sarai tu!

Datosi che spesso mi si dice che non è vero che non ho fede, ma che in realtà ho fede nella scienza, anche se non condivido questa visione, che scienza sia. Sto per occuparmi, infatti, di libri che parlano dei problemi che la scienza incontra per colpa dell'oscurantismo religioso. Se qualcuno dovesse pensare che al giorno d'oggi episodi come quelli che hanno riguardato Galileo Galilei e Charles Darwin non possano accadere, gli consiglio la lettura di un paio di testi.


Il mondo infestato dai demoni. La scienza come una candela nel buio di Carl Sagan, Dalai Editore, 464 pagg, 16,53 euro


I nemici della scienza - Integralismi filosofici, religiosi, ambientalisti di Silvano fuso, Dedalo Edizioni, 304 pagg, 15,00 euro

Il rasoio di Ockham

Ci sono anche casi in cui la scienza, direttamente o meno, tenta di dimostrare che Dio non esiste o quantomeno che la probabilità che esista sono minime e la necessità nulla. Per chi fosse interessato all'argomento esistono decine di testi, ma io mi limiterò ad elencarne tre


La scienza non ha bisogno di Dio di Edoardo Boncinelli, Rizzoli, 180 pagg, 18,00 euro


La prova matematica dell'inesistenza di Dio di John Allen Paulos, BUR, 162 pagg, 13,00 euro


Il grande disegno di Stepehn Hawking e Leonard Mlodinow, Mondadori, 192 pagg, 20,00 euro

Unica precisazione doverosa da parte mia su questo ultimo libro riguarda il fatto che esso non è un testo di carattere religioso, quando un saggio di cosmologia in cui l'autore affronta fugacemente l'argomento della mancanza di necessità di un Creatore dell'Universo.

Vi lascio quindi con Stephen Hawking, in attesa del prossimo appuntamento in cui parleremo esclusivamente di letteratura e di satira.

A cura di Diego Rosato


0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!