Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

27 luglio 2012

SPORT DA NERD



Quando Clara, la Magna Direttrice, ci ha chiesto di scrivere un articolo a tema sportivo per celebrare l'apertura dei Giochi Olimpici di Londra 2012, ho risposto che non avevo libri “sportivi” in libreria, a parte un manuale di krav maga già recensito a suo tempo nello speciale weekend. Stavo pensando di scrivere un articolo sui libri che parlano delle arti marziali, ma avrei finito per sparare qualche titolo a caso, non avendoli mai letti, e questo non mi piace.


Non c'è nulla da fare, non posso andare contro natura, nonostante il krav maga, nerd sono e, quindi, sport da nerd sia! Sì, perché voi potete anche pensare che noi nerd siamo imbranati ed inetti ed in effetti la definizione standard sembra suggerirlo, però anche noi abbiamo una nostra sportività. Arriverei a dire che esistono “nerd calcistici”, persone che sanno tutto di tutto sul calcio, ma, anche per questo, non hanno una vita sociale.

Tuttavia, ciò di cui voglio parlare in questo articolo è qualcosa di più particolare: gli sport che praticano solo i nerd, quelli che magari hanno inventato, quelli che, pur essendo sport, quando vedete qualcuno che lo pratica, pensate subito “Quello è un nerd!”
Una delle categorie da sempre più gettonate dai nerd è quella degli sport classici “nerd-izzati”. E non sto parlando degli sport da videogames, quelli cheil Wii-mote, il Playstation Move ed il Kinect hanno portato in tutte le case. 

Potrei citare gli scacchi a ostacoli visti in Big Bang Theory, ma, se pensate che sia una finzione televisiva, sappiate che esiste ed ha una sua federazione riconosciuta uno sport chiamato segway polo.



Le regole sono più o meno quelle del polo, ma, invece dei cavalli, i giocatori cavalcano il bizzarro mezzo di trasporto su due ruote.

Altro sport tipicamente nerd, può sembrare strano ad un joke, è lo snooker. Sì, anche i nerd giocano a biliardo, più spesso di quanto pensiate. In fondo, pochi sport rispetto al biliardo si adattano meglio al desiderio di scarsa visibilità dei nerd, pur solleticando le loro competenze fisico-matematiche. E lo snooker poi, con le sue regole complicate è quanto di meglio il tavolo verde offra.



Passiamo a qualcosa di più tipicamente nerd: i rompicapo. State ponderando quello che sto ponderando io? Esatto! Il cubo di Rubik! Perché, se è vero che tanti di noi hanno provato almeno una volta nella vita a risolverlo e molti altri desidererebbero farlo, non credo esista nerd che non ne abbia uno e che non vi abbia trascorso diverse ore, non tanto per risolverlo, quanto per trovare la propria geniale tecnica, costruire col Lego Mindstorm un robot che lo risolvesse o sviluppando un software imbattibile con tale “ordigno”. Se poi invece di quello classico è un 4x4, un esagonale o chissà che altro...


Potrei parlare ancora molto di “sport” vari, come il paint-ball, che permette ai nerd di mettere in gioco le loro abilità tattiche e strategiche, dei comabbtimenti medievali (sì, anche quelli), delle gare di aquiloni e di modellini (auto, aerei, barche, qualcuno perfino sottomarini e chissà cos'altro), ma soprattutto ci tengo a ricordare lo sport in cui i nerd di solito la fanno da padrone... no, non sto parlando della corsa per sfuggire ai joke, ma delle olimpiadi di matematica.

E voi? Quali sport da nerd conoscete? Ne praticate qualcuno?

A cura di Diego Rosato

Storia naturale del nerd di Benjamin Nugent, ISBN Edizioni, 240 pagg, 19,90 euro