Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

4 giugno 2012

Un caldo pomeriggio di Tuoni e Fulmini



Entra subito nel vivo la presentazione di “Thunder + Lightning”, seguito di “436” , con una domanda a bruciapelo. Cosa vuole Anna  come lettrice e come scrittrice da un romanzo?

Nel 2008, anno di uscita di “436”, Anna aveva problemi di lavoro, nessuno stimolo intellettuale proveniva dalla televisione, e poche le soddisfazioni dalla lettura di urban fantasy. La somma di questa fattori l'ha portata a buttare giù il primo capitolo, quasi per gioco ma in 3 mesi è uscita la prima bozza di “436”. La revisione è durata circa 1 anno, inizialmente con piccoli interventi di livellamento e poi con tagli consistenti fino a dare luce al primo capitolo della storia di Redlie .

Anna Giraldo lettrice nasce come una lettrice seriale, ama scoprire gli autori e leggerne tutta l'opera omnia per capire l'evoluzione dello stile e del pensiero. Le letture che hanno accompagnato la sua formazione sono in realtà molto distanti dal fantasy, anche se adesso di definisce una “potteriana” convinta però come si evince dalla lettura di “436”. Da lì ha scoperto un filone di narrativa in cui poteva cimentarsi alla scrittura.

“436” è effettivamente la sua prima prova letteraria in assoluto. Contiene tutte le premesse di un romanzo fantasy classico: la protagonista è una ragazzina 17enne, bistrattata dalla madre, che viene portata a Londra dalla stravagante zia Daisy, sorella di un padre che non ha mai conosciuto. A Londra scopre un mondo nuovo, il senso di famiglia e amici molto particolari. Forse la normalità non fa parte del suo futuro. E lì incontro il suo primo amore, Sean. La base è indubbiamente classica ma gli sviluppi sono molto particolari.

“Thunder +Lightning” è il sequel, scritto di getto come naturale prosecuzione. La storia si dipana però in territorio italiano, in un paesaggio ad Anna molto familiare come le rive del Po. Redlie è legata all'elettricità in qualche modo mentre il suo fidanzato Sean è una figura legata al tuono. Assieme scaricheranno tuoni e fulmini dal cielo: ecco qui il titolo del romanzo.


Una breve lettura di uno stralcio di “436” ci presenta un chiaro quadro della protagonista. L'autrice ha riversato in lei i suoi difetti, anche se ammette di averle dato tanti pregi che anche lei vorrebbe avere. I personaggi sono considerati come figli, per cui chi ha un atteggiamento sprezzante verso di loro si procura subito la sua inimicizia. C'è un affetto forte verso di loro, che hanno una vita parallela accanto a lei. Anna ne è molto orgogliosa, non solo dei protagonisti ma anche di tutti quelli che ha creato.

Un piccolo brano di “Thunder + Lightning” ci mostra invece l'aspetto avventuroso e battagliero del secondo romanzo. La battaglia è rende onore al genere sebbene manchino degli elementi tipici fantasy, ad esempio i “cattivi” sono molto vicini alla realtà. Niente vampiri ma coccodrilli.

E' difficile comunque collocare i duelibri anche se le recensioni sono quasi tutte d'accordo sul genere del paranormal romance. Indubbiamente nel primo episodio spicca la storia d'amore tra i due protagonisti, ma nel secondo l'amore è principalmente rivolto agli amici e il gruppo che si viene a creare.

Presto arriverà un terzo episodio a completare il ciclo. Come nel simbolo celtico triskele, adesso si deve svolgere la terza spirale che porta ad un amore più grande: quello per il mondo. I nostri eroi dovranno cimentarsi in imprese più grandi di loro rivolti ad un bene ancor più grande.

A cura di Eleonora

Consigli alla lettura:


436” di Anna Giraldo, Casini Editore, 14.37 euro


Thunder + Lightning” di Anna Giraldo, Casini Editore, 200 pagg, 13.64 euro  

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!