Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

27 maggio 2012

TENTAZIONE DOPPIO ZERO



Pietro Viggiani si accomoda sul divano di Libri da Scoprire per raccontare il suo Ricomincio da doppio zero e non ce n'è per nessuno.

Una delle migliori presentazioni della manifestazione penalizzata da un ritardo nel programma e dallo scarso interesse dei lettori per le pubblicazione delle piccole case editrici.

Diciamo la verità: la nostra provincia sta vivendo una vera e propria primavera culturale, tante le manifestazioni e gli eventi legati ai libri, ma è inevitabile che il pubblico sia richiamato dai grandi nomi in cartellone.

Torniamo al libro di Viaggiani (già nostro ospite con un racconto per il numero primaverile) ch racconta la storia di Teo, un trentenne come tanti che scopre all'improvviso che tutto quello che da sempre gli hanno inculcato non ha alcun valore. I soldi, la carriera, il potere non sono nulla rispetto alla possibilità di poter essere utile agli altri.

Così Teo decide di cambiar vita e lo fa dopo un viaggio di lavoro in Medio Oriente dove ha visto gli effetti devastanti dell'ingordigia dell'uomo. Su una spiaggia di notte, con l'accompagnamento di One degli U2, prenderà la decisione più importante della sua vita ed un misto di coraggio e terrore comincerà, finalmente, a scorrergli nelle vene.

Pietro Viggiani è alla mano e disposto a raccontare tutto di sé e del suo libro e finalmente c'è tutto il tempo di conoscere la  vita dell'autore e la pubblicazione senza svelare troppo.

Chiudo l'intervento chiedendo a Pietro il motivo per cui in questo momento assistiamo ad un'inflazione di testi, di giovani autori italiani, che hanno deciso di cambiare la loro esistenza e di  raccontarlo scrivendo un libro. Penso a Dennis Bonanni e al suo Pecoranera o a Adesso basta di  Simone Perrotti .

La risposta del'autore è semplice e lapidaria al tempo stesso: non si può, per troppo tempo, rinunciare a sé stessi  e soprattutto ai valori fondanti con cui siamo stati cresciuti; il bene più importante della nostra vita è la felicità.

L'incontro finisce ed io ho l'irrefrenabile tentazione di acquistare il libro, lo compro e una strana sensazione mi pervade. Proprio quella che mi fa pensare alle grandi ed enormi potenzialità dei giovani italiani divisi tra quelli costretti a sottostare alle feroci leggi del mercato del lavoro e a quelli che, ancora oggi, non riesco a trovare un proprio posto nel mondo.

Il libro fa nascere questi ed altri interrogativi, per non parlare del tema del viaggio (metafora della formazione personale) che attraversa anche il primo romanzo dell'autore.

Un libro che racconta con forza e con una tecnica filmica che sicuramente colpirà i ragazzi della mia generazione e che non può mancare in libreria.

A cura di Clara Raimondi


Consiglio per la lettura:




Ricomincio da doppio zero di Pietro Viggiani, Bel Ami  Edizioni,  208 pagg, 10.00 euro

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!