Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

13 aprile 2012

RAGAZZE CATTIVE? IMPOSSIBILE NON AMARLE!



Le cattive ragazze ottengono sempre i migliori cocktail, vanno dappertutto, accalappiano gli uomini che vogliono e naturalmente non muoiono mai.


In vita ed anche oltre sono la gioia e la disperazione di quelli che hanno il coraggio di fare un pezzo di strada in loro compagnia ma soprattutto hanno il potere di rendere il viaggio un’ esperienza irripetibile.

Che cosa sarebbe stata la vita di Ricardito, il protagonista delle Avventure della ragazza cattiva di Vargas Llosa, se durante il suo cammino non avesse incrociato la nina mala? Solo un lento ripetersi di giorni tra loro uguali o un’esistenza vuota, senza senso.

A poco sarebbe servito il suo trasferimento nell’adorata Parigi se non avesse incontrato lei, capace di trascinarlo nella luce della passione e nell’inquietudine più profonda.

La cilenita, l’oggetto del desiderio del povero traduttore dell’Unesco, si comporta alla stregua del peggiore degli uomini e non è difficile definirla una bastarda. Una donna che non riesce a pronunciare  le parole “ti amo” ma che con estrema facilità appare e scompare nella vita dell' uomo, costretto a rincorrerla fino in capo al mondo.

Avida, sfruttatrice, incapace di qualsiasi gesto d'affetto prende e butta via il povero Ricardito come se fosse uno straccio e lui si sente niente, un burattino nelle mani della perfida manovratrice. Un cancro che conosce all’età di 15 anni e che lo accompagnerà per tutta la vita ma che gli permetterà allo stesso tempo di conoscersi nel profondo e di scoprire le sue, troppo a lungo nascoste, capacità.

Inizia così una storia incredibile che li porterà dal Perù al cuore dell’Europa, fino ad arrivare in Giappone alla disperata ricerca della felicità.

Mario Vargas Llosa è un maestro nel gestire la narrazione che non è una semplice storia d’amore, ma un romanzo di formazione e una lunga digressione sulla storia del Perù visto attraverso le lettere e lo sguardo lontano di un migrante ( lo stesso dell'autore destinato a trascorrere gran parte della sua vita lontano dalla patria).

Fin dalle prime pagine Llosa dimostra la stessa capacità della nina mala: attrarre nella sua rete il povero lettore che non potrà non innamorarsi della cilenita e patteggiare ogni volta per il povero nino bueno, vittima dei soprusi di questa donna di cui non conosciamo il nome ma che cominceremo ad apprezzare non appena ci sarà più chiaro il doloroso passato e verremo a sapere il prezzo della sua presunta libertà. 

Come il nino bueno, rimaniamo storditi da tanta potenza e bellezza in una storia reale, vissuta dai protagonisti quasi nell’attesa di  "cinquantatré anni, sette mesi e undici giorni, notti comprese" e che trova la sua dimensione solo nella piena maturità.

Una storia meravigliosa che ci guida nella vita e nei sogni di un uomo ed una donna e ci riporta al vero significato dell'amore.

A cura di Clara Raimondi


Avventure della ragazza cattiva di Mario Vargas Llosa, Einaudi, 357 pagg, 13.00 euro

Voto 9/10



5 commenti:

Stefania ha detto...

Un voto altissimo!
Adoro passare a trovarvi perchè ogni giorno scopro sempre qualche nuovo gioiello. Grazie!

Reader's Bench ha detto...

Grazie a te Stefania per l'affetto con il quale ci segui, il libro è stato un regalo di Diego Rosaro, direi azzeccato!
Clara

Reader's Bench ha detto...

Diego Rosato, maledetta tastiera!

mammasuperabile ha detto...

infatti anch'io sono stupita da questo votone... il suo possesso sembra una conditio sine qua non per dirsi un buon lettore

Diego ha detto...

Penso che in generale valga la pena dare un'occhiata alla libreria di Mario Vargas Llosa

Posta un commento

Lascia un commento!