Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

11 aprile 2012

SENTIRSI A CASA


La letteratura nordica non smette mai di stupire e così dopo i perfetti incastri polizieschi, i romanzi shock siamo di fronte ad un nuovo caso letterario, questa volta tutto al femminile.

La scrittrice in questione è Sofi Oksanen e il suo libro, Le vacche di Stalin, ha riscosso grande ammirazione in America.

Che cosa invidiamo di più ai paesi del nord Europa? L’organizzazione sociale all’interno della quale sembra che ognuno possa trovare il proprio posto nel mondo. Un miraggio per chi non ha mai osato né ha potuto chiedere per sé e per la propria famiglia e che ha fatto del nord la meta di tutti quelli che fuggivano dai paesi satelliti dell’ex URSS.

Anna e sua madre, originarie dell’Estonia, si vedono costrette ad abbandonare affetti, sogni e felicità per emigrare in Finlandia.

La nuova patria offre alle due donne nuove speranze ed un futuro migliore, peccato che nessuna delle due sia in grado di confrontarsi con le immense aspettative che si sono portate dietro.

Soprattutto Anna soffre la mancata integrazione nel nuovo tessuto sociale, si vergogna, si sente inferiore e diversa e il cibo diventa una triste consolazione. Un rifugio per chi non riesce a trovare la propria identità, una sicurezza che le permetta finalmente di sentirsi a casa.

Anna è Sofi che finalmente ha trovato il proprio angolo di mondo, è riuscita ad adattarsi dopo anni di lotta contro la bulimia. Un traguardo raggiunto solo a metà, perché il mostro è sempre dietro l’angolo.

Un libro da appuntarsi in agenda.


Le vacche di Stalin di Sofi Oksanen, Guanda, 486 pagg, 19.50 euro

A cura di Clara Raimondi

4 commenti:

Stefania ha detto...

Appuntato! Grazie!

Reader's Bench ha detto...

Grazie Stefania c'è anche in formato Kindle a 13.99 euro

Stefania ha detto...

Grazie! Ci faccio un pensierino ^^
E... visto che questo è uno dei Blog che amo di più ho pensato a voi... http://www.sognipensieriparole.com/2012/04/nuovi-premi-per-il-blog.html

Reader's Bench ha detto...

Grazie!

Posta un commento

Lascia un commento!