Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

9 gennaio 2012

Io scrivo una recensione, tu scrivi una recensione, egli scrive una recensione ...



Qualche tempo fa mi sono già messa alla ricerca di una vera recensione. Nell’articolo indagavo sulla veridicità delle recensioni che potete scovare sul web e sul modo in cui le opinioni in esse contenute siano spesso il frutto di un’attenta operazione di marketing.

Ma non sono solo i blog e le riviste specializzate ad occuparsi di recensioni. Internet e le sue infinite potenzialità permettono a chiunque di poter dire la propria. Ma anche fuori dal web, soprattutto nei piccoli settimanali regionali, nelle pagine letterarie professionisti e non si cimentano nelle recensioni.

Ma che cosa succede quando sono gli stessi scrittori a realizzare le recensioni dei libri dei loro colleghi?

Gli scrittori sui loro blog, commentano l’attualità e condividono i video delle loro presentazioni, dando in anticipo notizie in anteprima e stralci delle loro produzioni e se non bastasse si occupano di scrivere le recensioni dei libri degli autori della loro casa editrice.

In questo modo, mettendo da parte l’etica, si cerca di superare il difficile momento che l’editoria italiana sta attraversando.  Se infatti mi cimento in una recensione per un mio collega, non solo vedrò il favore ricambiato, ma soprattutto aiuterò l’editore, contribuendo all’aumento delle vendite. Così facendo do una mano al mio lavoro e quello degli scrittori che pubblicano per la stessa casa editrice.

Dato “il difficile momento che stiamo vivendo” ogni  stratagemma non solo è incoraggiato ma è anche giustificato e siccome il paese ha bisogno di sviluppo, diamo un bel calcio all’etica e continuiamo a fare il lavoro che i lettori o giornalisti dovrebbero fare.

Sono lo infatti gli unici che potrebbero esprimere, magari dopo un’attenta lettura, un giudizio su un’opera letteraria. Alle case editrici desiderose di un riscontro sulle proprie produzioni consiglio di inviarle ai forum, ai siti letterari e senza pretendere nulla in cambio, aspettare serenamente un giudizio sincero.

Le recensioni positive, soprattutto quelle pilotate, non assicurano mai un aumento di vendita. Solo i lettori posso decretare il successo di un’opera letteraria.

A cura di Clara Raimondi

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!