Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

14 dicembre 2011

Recensione | Demoni - Istruzioni per l'uso (Christopher Moore)


So bene cosa vuol dire vivere in una cittadina turistica e agricola: tre mesi di caos e sovraffollamento dovuto alla barbarica invasione estiva e nove mesi da città fantasma del far west. 

Ciò che non mi è mai capitato di vedere fuori dalla finestra è un demone mangiatore di uomini che gira per le strade nelle notti della mia cittadina.

A Pine Cove, una piccola, tranquilla cittadina, giunge uno strano tipo, alla guida di un pickup silenziosissimo. Questo ragazzo poco più che ventenne sembra essere un fenomeno del biliardo, capace di dare effetti incredibili alla palla, ed è alla ricerca di un oggetto affidato alla fidanzata di un militare impegnato nella... Prima Guerra Mondiale, ben settanta anni prima. 

Quel ragazzo in realtà ha ormai più di novant'anni e, se sembra così giovane, è solo perché, quando era seminarista, ha stretto un involontario patto con un demone ed ora sta facendo di tutto per porre fine a quel terribile errore, anche se ciò vorrà dire sfuggire ad un poliziotto sulle tracce di uno spacciatore di mezza tacca, resistere agli occhi di una ragazza, straordinariamente familiari, evitare le ire di un marito geloso, combattere contro una misteriosa dark lady, aspirante strega, convincere un re ginn ed il campione suo prescelto delle sue buone intenzioni e probabilmente porre fine all'incantesimo e, quindi, alla sua sesquipedale esperienza terrena.

Sarà lo scontro finale tra buoni e cattivi a sancire il destino dell'umanità, nelle grotte di Pine Cove, nel regno dei pipistrelli.

Tragicomico: questo è il primo aggettivo con cui si deve descrivere questo romanzo. Se ci pensate, la storia è terribile: trovarsi per sbaglio legati per l'eternità ad un demone crudele, che si ciba di esseri umani e che vuole dominare il mondo, spendere un'intera esistenza a limitarlo e cercare di rimandarlo all'inferno ed essere comunque costretti a lasciare che “si nutra” sarebbe a dir poco sconfortante. 

Eppure la smisurata ironia di Christopher Moore riesce a trasformare, con le sue trovate paradossali, questa tragedia in una sottile e gustosissima commedia, non scevra di momenti di tristezza, paura e sentimento, ma proprio per questo ancora più godibile.

Forse perché questo è il primo romanzo di questo divertentissimo autore, questi limita il suo tipico gergo triviale e le sue frequenti allusioni al sesso. Ciò che di sicuro non manca è la fluidità del testo, sempre scorrevole, ma mai povero o banale.

Vi va di farvi due risate?

A cura di Diego


“Demoni - Istruzioni per l'uso” di Christopher Moore, Elliot Edizioni, 256 pagg, 13,20 euro

Voto 8.5/10



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!