Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

15 dicembre 2011

10 libri a 10 euro (Nicoletta)


Per creare questa scaletta di dieci libri a dieci euro mi sono basata sui miei gusti personali, sono una lettrice vecchio stile, leggo classici o anche autori contemporanei ma per quanto credo sia giusto che i giovani scrivano, come si fa a leggersi la biografia dei Deep Purple se prima non hai letto Omero?
 
Ecco quindi la mia lista, godetevela con un buon tè ovviamente!

"Al Dio sconosciuto" di John Steinbeck, Oscar Mondadori, 232 pagg, 8.50 euro

Uno dei libri più intensi di Steinbeck che racconta il dramma dei pionieri americani alla conquista del West selvaggio e sconosciuto. Una terra che diventa per il protagonista una divinità in uno slancio panteistico, una terra alla quale sacrificherà tutto compresa la sua vita. Steinbeck ha sempre la capacità magica di riuscire a raccontare gli Stati Uniti più veri e genuini in modo crudo ma estremamente romantico.


"Un cuore debole" Fedor Dostojevskij,Passigli editori, 79 pagg, 7.50 euro
 
Un racconto breve del grande autore russo che fa parte della sua produzione giovanile. Il protagonista Vasja innamorato follemente della sua fidanzata perde il senno a causa della felicità, una felicità che toglie la vita e non permette al protagonista di sposarsi con l'amata ne di vivere tranquillamente. Un personaggio dolce e delicato che ricorda inevitabilmente uno dei personaggi più belli di Dostojevkij, Nastasja FIlipovna  che nell'Idiota, vent'anni più tardi affronterà un analogo destino.


"Persiani, Sette contro Tebe, Supplici" Eschilo, BUR Rizzoli, 310 pagg, 9.50 euro
 
La grande tragedia greca, Eschilo in questi lavori è drammaturgo e guerriero, si ispirano a le battaglie combattute contro i Perisiani le opere Persiani e Sette contro Tebe.
Mentre le Supplici racconta la storia di un gruppo di sorelle che si rifiutano di sposare gli uomini imposti dal loro padre, una critica alle società orientali ed un inno all'amore ed al diritto dell'amore oltre che alla libertà delle donne.


"Sulla strada" di Jack Kerouach,Oscar Mondadori, 388 pagg, 9.50 euro
 
Manifesto della Beat generation, questo libro è il racconto di un viaggio fatto dal protagonista (in realtà il protagonista è lo stesso autore ed i viaggi erano sette),lungo il continente nord americano in compagnia di un personaggio che influenzò moltissimo la vita di Kerouach, Neil Cassady, disagiato ed amante di droghe e sfide sempre nuove.
Il racconto di una generazione che non riesce a trovare un posto nella società che vive.


"Tenera è al notte" di Scott Fitzgerald Oscar Mondadori, 278 pagg, 7.00 euro
 
La ricca società americana degli anni trenta non ha misteri per Fitzgerald che in questo romanzo struggente ed intenso racconta storia di un medico americano che si trasferisce con la moglie-paziente in Costa Azzurra. SI circonda di personaggi ricchi, annoiati, spietati ed ottusi, i tipici personaggi che ritroviamo anche nel Grande Gatsby.
E come nel suo celebre romanzo anche in questo caso il protagonista viene catturato da quel magico e falso mondo che poi lo rifiuterà.


"La fattoria degli animali" di George Orwell Oscar Mondadori, 125 pagg, 8.50 euro
 
Una fattoria che rappresenta L'unione sovietica. Il fattore (lo Zar Nicola II) alcolista e violento non si prende cura degli animali, li sfrutta e maltratta e così essi decidono di cacciarlo dalla fattoria e di autogestirsi. Gli ideali comunitari e pacifici vengono presto infranti però dai maiali, proprio loro che avevano dato inizio alla rivoluzione. Il maiale NApoleon (che rappresenta Stalin) impone la sua follia a tutti gli animali usando il terrore e la forza e cacciando il suo rivale illuminato (Trotsky). Un romanzo satirico contro la follia di Stalin e un triste inno all'impossibilità di applicare qualsiasi ideale di giustizia collettiva ed equità in quanto la sete di potere è troppo forte in ogni popolo.


"La vita è altrove" di Milan Kundera, Adelphi, 349 pagg, 10.00 euro
 
Il Romanzo della rivoluzione europea in quanto tale, condensata; così Kundera descrive il suo libro che descrive l'epica della giovinezza nel suo massimo atteggiamento lirico. Kundera racconta il dramma dell'invasione russa nel suo paese attraverso la vita di un giovane ragazzo, "il poeta" che a causa di una serie di disavventure durante l'adolescenza  perde ogni contatto con la realtà identificandosi con il personaggio delle sue poesie. Il ragazzo viene riportato alla realtà dal suo maestro, ma a questo punto forse è troppo tardi...


"Il visconte dimezzato" di Italo Calvino, Oscar Mondadori, 92 pagg, 9.00 euro
 
Il primo libro della trilogia dei nostri antenati, Il Visconte dimezzato è il racconto di un nobile crociato che in battaglia a causa di una cannonata viene diviso a metà. Le due metà, quella buona  e quella cattiva, ritornano a casa, l'uno facendo del bene, l'altro seminando terrore. Alla fine l'amore perla stessa donna li farà duellare e riaprire la ferita e questo permetterà al medico di "ricucire" il Visconte. Interessante la figura del carpentiere che secondo le esigenze della metà cattiva riesce sempre a costruire macchine di tortura infernali, rappresenta la tecnologia e la scienza staccate dall'umanità e la figura della balia, l'unica a ribellarsi alle follie del Visconte cattivo e per questo esiliata nel villaggio dei lebbrosi.


"Gente di Dublino" di James Joyce, Oscar Mondadori, 208 pagg, 9.00 euro
 
Quindici racconti nichilisti dei protagonisti della vita cittadina di Dublino. Con questo libro, concepito come fosse una persona, Joyce consegna al mondo la sua amata e odiata città che lo seguirà come un ossessione nonostante i trent'anni  di esilio volontario in giro per l'Europa.


"Il Castello" di Franz Kafka Biblioteca Economica Newton, 237 pagg, 5.00 euro
 
Questo romanzo purtroppo è incompiuto ma forse è proprio questa incompiutezza a renderlo affascinante, che fine farà il protagonista del romanzo? Riuscirà ad ottenere il suo lavoro finalmente al castello o ad allontanarsi da quel luogo assurdo? L'atmosfera kafkiana di ritrovarsi in un incubo ad occhi aperti senza via di fuga , raggiunge qui i suoi massimi livelli. é un libro "mostruoso", "asfissiante", un incubo di funzionari burocrati ed ottusi locandieri.
 
A cura di Nicoletta, seguitela anche sulla sua Finestra sul Tè.

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!