Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

16 settembre 2011

WALTER BONATTI



Martedì 13 settembre a Roma, è morto Walter Bonatti, leggenda dell’alpinismo italiano. Una carriera iniziata alla fine degli anni ’40, quando giovanissimo, cominciò a scalare alcune tra le vette più alte d’Europa.

La sua fu una corsa contro il tempo, perché in brevissimo tempo, divenne protagonista di imprese memorabili, come la scalata al Monte Bianco.

Ma il nome di Bonatti è inevitabilmente legato alla vicenda del K2. Nel 1954 partecipa alla spedizione italiana organizzata da Ardito Desio, che porterà Achille Compagnoni e Lino Lacedelli su una delle vette più alte del mondo.

Walter Bonatti aveva solo 23 anni ed era il più giovane della spedizione quando fu protagonista di un incidente che avrebbe potuto costare a lui e alla guida che lo accompagnava, la vita.

La vicenda si protrasse a lungo, e per anni gli fu impedito di dire la sua; la riabilitazione definitiva arrivò solo nel 2004 ma da decenni ormai aveva scelto di scalare in solitaria e soprattutto di dare una svolta alla sua vita.

Alla professione di alpinista, alternò quella di documentarista, attraversando in lungo e in largo il pianeta.

Una nuova avventura dedicata al giornalismo, ai resoconti dei suoi viaggi e all’attività di scrittore.

Una produzione davvero notevole, dove i ricordi delle imprese si intrecciano con alcuni accenni autobiografici e soprattutto sono l’opportunità, in alcuni casi, per dire la sua sull’episodio del K2.

Walter Bonatti ha pubblicato essenzialmente con Dalai Editore, ed il suo ultimo libro risale all’ottobre 2009.

Per approfondire, vi proponiamo alcuni dei suoi titoli più famosi:


“Un mondo perduto. Viaggio a ritroso nel tempo”  20.00 euro


“Montagne di una vita” 335 pagg, 11.90 euro


“I miei ricordi” 366 pagg, 11.90 euro


“In terre lontane” 437 pagg, 11.90 euro


“K2. La verità 1954-2004” 316 pagg, 11.90 euro

A cura di Claretta

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!