Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

5 settembre 2011

Recensione | IL CONFESSORE DI CAVOUR (Lorenzo Greco)


Un'ideale, una fede, anzi la Fede, una morale ed una promessa ad un amico contro l'obbedienza alla gerarchia ed in mezzo un frate, un semplice frate: questa è la storia di Fra Giacomo, il confessore di Cavour, raccontata da Lorenzo Greco.

A seguito di una lunga amicizia e di una promessa fatta anni prima all'amico Cavour, rimasto colpito dalla vicenda di un notabile del Parlamento Piemontese cui furono negati i sacramenti in punto di morte per le sue posizioni invise alla chiesa di Roma, Frate Giacomo da Poirino è chiamato al capezzale del Primo Ministro morente per l'estrema unzione. Compiuto il suo dovere, il frate sarà convocato a Roma e sottoposto a procedimento del Santo Uffizio per non aver estorto all'amico in punto di morte una ritrattazione della sua politica a danno della Curia.

Fermo nelle sue decisioni, pur nella sua umiltà, il povero frate si scontrerà con la gerarchia e si troverà invischiato nei più biechi meandri della politica post-unitaria.

Questo romanzo ricalca fedelmente la relazione autografa, presente in appendice, che frate Giacomo  ha redatto in sua difesa. L'idea dell'autore è immaginare che il frate abbia scritto un memoriale per raccontare al nipote la sua verità sulla vicenda, in modo che non dovesse vergognarsi dell'operato del vecchio zio. La narrazione procede, quindi, in forma di diario che comincia dalla partenza del frate alla volta di Roma, ma con vari flashback ad illustrare la vita del protagonista e la sua amicizia con l'illustre statista.

Lo stile è abbastanza asciutto, piatto e riflessivo: in primo piano ci sono i tormenti interiori del frate, la sua semplicità d'animo, la sua scarsa comprensione dei meccanismi della politica. Un buon documento per la comprensione del periodo storico e del contesto politico, selezionato tra i dieci finalisti per il premio Strega 2011.

Recensione a cura di Diego

"Il confessore di Cavour” di Lorenzo Greco, Manni, 160 pagg, 15,00 euro

Voto 7.5/10