Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

12 giugno 2011

SENZA TACCHI di FRANCESCA LANCINI




Incuriosita dal titolo di questo libro e dalla breve biografia dell'autrice scritta sul programma decido di seguire a presentazione e, all'ora stabilita, mi avvicino allo spazio dedicato agli autori.

Dopo una breve introduzione dell'assessore Fabio Bianchi, la parola passa alla moderatrice dell'incontro che prontamente gira la classidra che scandisce il tempo di ogni presentazione. Gli autori sono tanti e così gli incontri quindi risulta necessario dare un tempo non arbitrario ad ogni appuntamento. 
 

Francesca Lancini è modella, ha fatto molte pubblicità, è stata una “schedina” ed ha partecipato anche a Sanremo; insomma una vita sotto le luci della ribalta.
Come nasce questo libro? Ha cercato un po' di riparare agli errori di gioventù, metabolizzando le sue esperienza di vita. Un pomeriggio a Miami (quando era ancora una modella) si trovava in casa con altre modelle le quali litigavano, lanciandosi pop corn, aspettando di vedere l'ultima ecografia di Angelina Jolie. In quel momento ha deciso di buttare tutte le sue frustrazioni su un foglio per raccontare la sua vita a Miami. Trovata la protagonista Sofia è iniziata la costruzione del romanzo vero e proprio.

Laureata in lettere, tennista professionista (è stata in classifica WTA) a 18 anni si è fermata per un infortunio alla schiena. Un fotografo l'ha notata ed il suo parrucchiere, un po' per scommessa, ha inviato le foto ad una agenzia di Milano. Ecco qui l'inizio della sua carriera come modella, incentivata dai suoi genitori come un buon modo per pagarsi le vacanze estive.

Torniamo però alla storia di Sofia. E' una storia di relazioni: con le altre modelle, la sorella che è poi una sorta di specchio di Sofia stessa. Avrebbe voluto che fosse un personaggio amato e odiato anche se in genere noi ricordiamo solo i personaggi cattivi...in realtà è l'ironia della protagonista che voleva fosse evidente. Il lettore vede davanti a se due strade e può scegliere quale seguire.

La storia si svolge a Milano, Miami, Barcellona e nuovamente Milano. Sono tutte città che Fancesca Lancini ha visitato quindi ne conosce bene le abitudini tra loro molto diverse, così come la moda ed i suoi mondi così diversi per ogni località. Il mondo della moda in generale è descritto in modo molto disincantato, direi desolante. Afferma serenamente che chiunque lavori in questo campo fa solo manovalanza (stilisti esclusi) ma crede di salvare il mondo. Questo aspetto è diffuso in molti ambiti lavorativi ma, ovviamente, lei si sofferma su quello che conosce meglio.
Un lato molto negativo è inoltre la spersonalizzazione delle ragazze che sfilano. Lei è andata avanti scrivendo articoli e leggendo molto. Adesso fa ancora la modella ma con la testa, sono soldi facili e veloci questo è vero, ma è un modo per studiare le dinamiche interpersonali.

La protagonista Sofia vuole staccarsi da una famiglia anaffettiva, una fonte di dolore per lei, ed entra nella moda nonostante provenga da una famiglia benestante e non abbia alcun motivo di dover lavorare. Questo lavoro però le permette di girare il mondo e separarsi da una madre interessata solo al tacco 12 e al lifting.
Per fortuna Francesca non conosce questo tipo di vita. I suoi genitori hanno letto il romanzo solamente dopo la pubblicazione, all'inizio un po' spaventati. Poi si sono resi conto che la loro figlia non ha scritto un diarietto privato ma un vero romanzo ed hanno tirato un sospiro di sollievo.
Anche la sorella di Sofia è un personaggio particolare: una genietta sputasentenze che descrive Sofia come la sorella modella idiota. Ha 16 anni e sa tutto di tutto, fa esperimenti sociologici, incamera nozioni ma non conosce la vita, non ha esperienza.

Torniamo al titolo. Si dice che la società occidentale abbia adottato come mezzo di tortura per le donne il tacco. Essere senza tacchi è uno stato mentale oltre che uno stato fisico. Molte donne senza tacco si sentono una nullità; è una questione di consapevolezza di sé, questo è “senza tacchi”.

Ovviamente Sofia intreccia relazioni e molte di queste saranno con personaggi maschili. Ma se una persona si sta un po' cercando, scoprendo, quando entra in gioco un uomo viene sempre trattato da schifo. Sofia incontra tutte persone sbagliate e di ognuna si innamora sempre e ognuna tratta male ma con ironia. Ma gli uomini l'ironia non la capiscono. (a questo punto scatta l'applauso delle donne del pubblico...gli uomini gradiscono poco la battuta! Come appena affermato da Francesca.)

La moderatrice riporta la nostra attenzione sul mondo e le abitudini della Milano perbene, chiedendo a Francesca di descriverci uno po' la movida della città. Essendo una persona che non ama la vita notturna si è dovuta documentare molto sui locali. Ogni giorno ha il suo locale. Milano è una città da vivere di notte, forse perché di giorno piove spesso. Le modelle però si divertono tutto il giorno perché nella loro testa è sempre notte. Inoltre a Milano c'è l'usanza dell'aperitivo, un happy hour continuo per poi spostarsi in un locale e successivamente in una discoteca. Ma le modelle si divertono!

Un accenno al mondo delle modelle a questo punto è doveroso e si parla anche del tema dell'anoressia e delle diete. Nel romanzo lei racconta anche esperienze vissute da lei in prima persona: una modella sostituisce il cibo con qualsiasi cosa, acqua, caffè, un appuntamento. Non è una denuncia dell'anoressia però si mette i risalto il problema sempre in chiave ironica.

Anche in questo campo si è dovuta documentare per descrivere i vari tipi di diete: dal vegetariano al vegano alla cucina macrobiotica. Per Francesca scrivere è mettere insieme dettagli per cui lei si documenta moltissimo. Un personaggio deve essere quello e nessun altro, ogni dettaglio porta il lettore su una strada per conoscere meglio il personaggio stesso.
Sofia ad esempio è una modella che mangia, si presenta senza trucco e con le scarpe da tennis...anche Francesca si presentava ai casting struccata perché si infastidisce molto a doversi struccare. Non serve il trucco, a volte è solo questione di fortuna.

Difficile è il rapporto con le agenzie, che sono molto presenti nel libro. Non c'è niente di simpatico nel rapporto agenzia-modella; le booker insultano sempre velatamente le modelle, forse perché avrebbero voluto esserci loro in quei panni. Trasferiscono le loro frustrazioni sulla modella.
Non tutte ovviamente. Il romanzo è dedicato alla sua booker che è stata per lei una sorta di seconda madre. E' difficile rapportarsi con le modelle perché sono viste sempre come dei corpi. Lo stesso vale nel rapporto con sarti e truccatori.

Ma ritorniamo agli uomini di Sofia. La protagonista cataloga le persone con le letture, infatti la prima cosa che chiede è “Che cosa leggi?”. Ed è proprio a Miami che conosce un lettore creativo e si innamora e....purtroppo il nostro tempo è scaduto. La clessidra è inesorabilmente terminata e si lascia altro spazio alla nostra scrittrice.
Giusto il tempo di dire che è in costruzione un secondo romanzo, dove racconterà il mondo della moda delle piccole città ma con persone che arrivano invece da grosse realtà. E poi ci sarà il tema del doppio. Con poche frasi enigmatiche si conclude l'incontro.
Che dire in conclusione? Si può essere belle ed avere molto cervello!


A cura di Eleonora


7 commenti:

Anonimo ha detto...

ӏ do not evеn κnow the way I finіshed up
right here, howeνeг ӏ believeԁ this put up useԁ to be gοod.
I dοn't recognise who you might be however certainly you are going to a famous blogger when you are not already. Cheers!

Also visit my web-site - payday loans

Anonimo ha detto...

I loved as much as you'll receive carried out right here. The sketch is attractive, your authored subject matter stylish. nonetheless, you command get bought an impatience over that you wish be delivering the following. unwell unquestionably come more formerly again since exactly the same nearly a lot often inside case you shield this hike.

Also visit my webpage ... payday loans

Anonimo ha detto...

I loved as muсh as you will receive carried οut right here.
The sketch іs tasteful, your authоred subject matter
stylіsh. nonethelеѕs, you command get got an impаtience over that yоu ωish bе delіvеring the followіng.
unωell unqueѕtiοnably come further formerly аgain since
eхactlу the sаme nеarly a lоt
οften іnside caѕe you shіeld thiѕ hike.



My web-site :: payday loans

Anonimo ha detto...

Qualіty агticles is the crucial to attract thе peοple to
pay а quiсk ѵisit the web
pagе, thаt's what this web site is providing.

Here is my blog Same Day Payday Loans

Anonimo ha detto...

Hi! I've been following your website for a while now and finally got the bravery to go ahead and give you a shout out from Humble Texas! Just wanted to tell you keep up the good job!

Feel free to surf to my web site :: New Bingo Sites

Anonimo ha detto...

Tremеndous isѕues herе. Ι am very happy
to see your post. Thank you so much аnԁ
I am having a looκ ahead tо touch you. Will you
please drop me а mail?

Alsο ѵisit my hοmepаge ::
New Bingo Sites

ninest123 ha detto...

coach outlet
hermes handbags
michael kors outlet clearance
miami heat jerseys
pandora soldes
rolex replica watches
nike air max
mulberry outlet
adidas trainers
coach factory outlet
mt0614

Posta un commento

Lascia un commento!