Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

23 giugno 2011

Recensione | MARE DI BERING (Tullio Avoledo)


È da poco morto, certamente lo saprete, Mario Monicelli, il maestro della commedia amara italiana, quella commedia  che durante la proiezione ti fa ridere, ma dopo ti lascia un senso d'indefinibile malinconia. 

Questo romanzo non si può paragonare a capolavori come “Amici miei” o “La grande guerra”, ma hanno lo stesso duplice effetto descritto poc'anzi.


In un'epoca prossima alla nostra, caratterizzata da una deriva sempre più estremista della politica, un giovane un po' immaturo sbarca il lunario confezionando tesi di laurea a pagamento, rimandando di continuo la stesura della sua.

Attorno a lui ruotano intellettuali residuati degli anni settanta, malavitosi di grande e piccola taglia, un dirigente di banca che vuole una laurea ad honorem per la sua protetta ed una fidanzata manesca e che gli crea molti dubbi. Il tutto mentre un sottomarino russo è affondato nel mare di Bering e nessuno sa come salvarne lo sfortunato equipaggio.

Posso dire che, con le dovute proporzioni, questo libro ricorda un po' Nick Hornby, ma, pur non essendo un suo fan, direi che Avoledo non riesce, a differenza dello scrittore inglese, a costruire una vera e propria trama in questo suo romanzo, che risulta più un'accozzaglia di eventi, ricordi, pensieri del protagonista, che un'opera con uno svolgimento lineare e ben definito. 

Per il lettore è ben difficile, perlomeno nelle prime duecento pagine, capire dove si voglia andare a parare e di cosa l'autore voglia realmente parlare. Ciò ha comunque un vantaggio, quello di conferire una buona imprevedibilità alla storia.

Lo stile è decisamente basso, con un'eccessiva ricerca, in alcuni passi, della volgarità ad ogni costo, ma molto fluido e leggero.

Devo dire che tutto sommato non mi è dispiaciuto leggere questo libro, col suo carico di sorrisi amari, situazioni strane, personaggi improbabili. Una lettura d'evasione per chi non ha un palato troppo fino.

A cura di Diego

“Mare di Bering” di Tullio Avoledo, Einaudi, 401 pagg, 12,50 euro

Voto 6.5/10








ACQUISTA ORA

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!