Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

22 ottobre 2010

Recensione | ALLE EOLIE SULLA SCIA DI ULISSE (Clara Raimondi)




Il luoghi del cuore sono spesso quelli legati all’infanzia, sono il mare e le spiagge che ci hanno visto crescere e sorridere.
Le mie sono quelle del basso Lazio, Sabaudia, il Circeo, Terracina e Sperlonga.


Ognuno di noi ha il “suo” mare nel cuore, simbolo di nascita e di rinnovamento continuo, quello di Clara Raimondi è il mare di Sicilia, in particolar modo delle isole Eolie.
Moltissimi i viaggiatori che hanno descritto nelle loro opere le bellezze naturali, culturali, storico artistiche delle isole e il libro Alle Eolie sulla scia di Ulisse di Clara Raimondi, li presenta uno dietro l’altro in una carrellata che va dal XVIII al XX secolo.
Da Jean Houel che realizzò ben dodici tavole delle isole, oggi conservate al museo Hérmitage di San Pietroburgo, a Déodat de Dolomieu famoso geologo.
Da Lazzaro Spallanzani naturalista e vulcanologo, a personalità del calibro di Dumas padre a Guy de Maupassant, a Marie Esparance von Schwartz, unica donna tra i viaggiatori, all’arciduca Luigi Salvatore d’Austria e ad Albert t’Serstevenz, scrittore e autore di libri di viaggio, forse l’ultimo viaggiatore arrivato alle Eolie.
Ognuno di loro ha raccontato queste isole di Sicilia, attraverso scritti e opere, nelle quali scopriamo in quante declinazioni diverse e per quanto tempo  sono state al centro dell’interesse dei grandi letterati e studiosi.
Un’antologia completa che ci presenta i diari dei viaggiatori del passato, con una scheda biografica e passi tratti dai loro racconti.
Un libro davvero curato in ogni suo dettaglio, con una veste grafica che presenta immagini mozzafiato delle isole Eolie, foto realizzate anche dalla stessa autrice che raccontano i luoghi di ieri e di oggi visti con lo sguardo di chi queste isole le conosce da sempre.
Il testo offre tantissimi spunti per la lettura, in ogni sezione dedicata a un viaggiatore, c’è anche la scheda del libro dal quale provengo le citazioni, edizioni spesso curate e tradotte dal Centro Studi- Lipari.
Grazie al libro ho potuto scoprire la bellezza di questi luoghi, apprezzarne ogni aspetto e capire la differenza che c’è tra un turista e un viaggiatore.
Un viaggiatore si muove verso mete sconosciute, non “di moda”, affrontando, come spesso succedeva in passato, un viaggio pieno di pericoli e difficoltà.
Il Gran Tour era il viaggio che letterati e appartenenti alla buona società intraprendevano, attraversando l’Europa, per conoscere le origini comuni che legano tra di loto tutti i popoli del Mediterraneo.
Una ricerca che con il tempo si è affievolita, illuminata dal miraggio e dalla luce fioca dei viaggi esotici.
Prima di allontanarci per mete lontane e di trasformarci in turisti banali, conosciamo e viaggiamo lungo l’Italia.
 Qualcuno, dal passato, ci ricorda che è il cuore del Mondo.
“Giungemmo nell’Eolia, ove il diletto
Agli’immortal dèi d’Ippota figlio,
Eolo, abitava in isola natante,
Cui tutta un muro d’infragibil rame
E una liscia circonda eccelsa rupe”
Omero,Odissea, libro X,1-5

Questo libro ci è stato gentilmente inviato dall’autrice, Clara Raimondi.
Il libro fa parte di un progetto no profit del Centro Studi Lipari, patrocinato dalla Regione Sicilia e dal Comune di Lipari.
Il sito www.eolie.sciadiulisse.it è il portale principale con il quale poter  accedere ad un mondo di informazioni sulle Isole Eolie, dove poter iscriversi alla newsletter e commentare il blog, entrando a far parte di una community di amici delle isole Eolie.
Alle Eolie sulla scia di Ulisse” di Clara Raimondi, Ed Centro Studi Lipari, 64 pag, prezzo 8 €

Voto: 9/10