Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

5 ottobre 2010

Libri al femminile | INTERVISTA A ROBYBERTA

Libri al femminile!
L’articolo di oggi inaugura una sorta di nuova rubrica per il blog: I libri al femminile.
Un posto, come la nostra panchina, credo debba parlare di ogni tipologia di libri e accontentare ogni genere di gusto. Per chi poi crede che i gusti delle donne siano meno “profondi” di quelli degli uomini è meglio che se ne stia alla larga.
Credo, infatti, che la lettura possa essere un momento di svago e che possano coesistere passioni diverse tra loro.
Le mie poi sono diverse si va dalla musica all’arte, dal cinema alla lettura e non per ultima la mia passione per il make up.
Per quelli che sono convinti che il mondo dei tutorials sia fatto di sole frivolezze, dico che sarano costretti a ricredersi.
Una delle guru (sono così chiamate le ragazze che realizzano tutorials) che più ammiro è Roberta Scagnolari, in arte Robyberta84 che attraverso i suoi video ci racconta non solo di make up ma anche della sua vita e delle sue tante passioni, tra cui la lettura.
Roberta ha ventisei anni, studentessa in giurisprudenza, lavora freelance come make up artist e collabora con importanti case cosmetiche, ma seguendo il suo canale imparerete a conoscerla meglio.
A lei mi sono rivolta per parlare di libri tra donne.
  • Grazie Roberta per avermi concesso questa intervista, per me è una bella soddisfazione! In quest’occasione parleremo, com’è facile intuire, della tua passione per la lettura, ma voglio sapere come nasce l’idea del canale e se ti aspettavi tutto questo successo?
E’ nato tutto come un gioco e dalla voglia di condividere con ragazze che hanno la mia stessa passione per il make up alcuni consigli utili o idee!
Inizialmente ero molto impacciata nei miei video e mai avrei pensato che così tante ragazze potessero interessarsi e continuare a seguirmi. E’ stata tutta una sorpresa e sono felice perché con la maggior parte di loro ho un bellissimo rapporto quasi tra “amiche di vecchia data”, anche se su internet alcune di loro mi sembra di conoscerle da sempre e mi rendo conto di rivolgermi a loro proprio in questo modo!
  • Seguendo i tuoi video, ho cominciato a capire il tuo amore per gli animali, i viaggi e la cucina ma ricordi quando è iniziata la tua passione per la lettura? Ricordi il tuo primo libro?
Siiii…credo sia stato alle elementari nei primi giorni in cui ho iniziato a leggere!
In quel periodo era uscita una delle prima collane di libri dedicata ai bambini che iniziavano a leggere, si chiama “Il Battello a Vapore”. Ho letto molti libri di questa collana tra tutti ricordo “Il Naso di Moritz”.
Un altro libro che ricordo di aver letto quando ero davvero piccola è stato  “Il giardino segreto” di Frances Hodgson Burnett, è stato un libro che ricordo con piacere perché dava molto spazio alla fantasia!
  • Negli anni la tua passione si è evoluta e adesso quali sono i generi che ami di più? Ti fai influenzare dalle mode letterarie o ti aggiri in libreria alla ricerca della copertina che ti attira di più?
Devo ammettere che la copertina come impatto visivo gioca il suo ruolo importante.
Ho alcune scrittrici/scrittori che seguo da anni e dei quali continuo a comprare libri; Sophie Kinsella, Jane Green, Mike Gayle, Fabio Volo, Lauren Weisberger e Candace Bushnell.
  • Le tue tubicine hanno imparato a conoscerti e tutte ormai sanno del tuo amore per la saga di Twilight, cosa ti ha colpito e cos’è che ti ha spinto a leggerli tutti d’un fiato?
Non sono mai stata vittima di una Saga, anzi solitamente ne stavo proprio alla larga perché trovo noiose le storie troppo fantascientifiche.
Con Twilight è stato diverso, forse perché diversa è la tipologia di Saga; ho iniziato guardando per caso il primo film, mancavano alcuni giorni all’uscita di New Moon al cinema e mi sono lasciata incuriosire. Visto anche New Moon sono stata presa da una specie di fissazione/ossessione e dovevo sapere come proseguiva la storia e come andava a finire!!! Ho acquistato così il terzo libro e subito il quarto e nel giro di pochi giorni ho letto entrambi ( il quarto e ultimo libro sono più di 700 pagine!!).
Credo che la particolarità di questa Saga è la storia d’amore che viene narrata all’interno delle vicende vampiresche (molto di moda negli ultimi anni) ma credo che sia anche un po’ nocivo come lettura perché si inizia a pensare che quel tipo di amore o di persona (si, sono assolutamente del Team Edward) possa esistere nella realtà…o almeno si comincia quasi a sperarlo!
Mi sono rassegnata cercando di spiegare a me stessa che quel libro è stato scritto da una donna e che proprio per questo ci sono alcuni punti di vista molto dolci e romantici, è una visione che porta con se una grande sensibilità!
  • Sophie Kinsella, credo sia uno degli autori più conosciuti dalle ragazze. Ho letto che hai da poco finito Minishopping, cosa ne pensi? Hai avuto occasione di legger altri libri dell’autrice?
Ho letto in assoluto TUTTI i suoi libri!!!
Li possiedo tutti e ne sono anche gelosissima…eheheh…li tengo nella mia libreria come piccoli tesori!
Beh devo dire che Sophie non si smentisce mai, ha un senso dell’umorismo unico e un modo amichevole di descrivere anche le situazioni più assurde e complicate.
Amo il suo modo di scrivere soprattutto perché lo fa in prima persona, preferisco sempre libri scritti in prima persona perché trovo che riesca meglio l’immedesimazione!
  • Sex & The City è la passione della nostra generazione! Hai letto il diario di Carrie di Candace Bushnell. Lo consiglieresti alle ragazze che ti seguono?
Si assolutamente proprio perché attraverso quel libro si ha una visione più completa del personaggio di Carrie, oltretutto è anche molto divertente come libro con un bellissimo finale a sorpresa!
  • Sei d’accordo con me che la lettura sia anche un momento di svago ed è per questo che ti chiedo quali sono i momenti in cui ami leggere, quali quei momenti in cui ami immergerti tra le pagine di un libro?
Leggo soprattutto la sera prima di dormire. Come avrete intuito le mie letture non sono sempre impegnative anche se a volte mi dedico a libri più importanti. Studio tutto il giorno su codici e libri molto schematici e rigidi quindi svagare con una lettura divertente mi sembra d’obbligo.
D’estate amo leggere in spiaggia, lo trovo un ottimo metodo per rilassarsi e prendersi un po’ di tempo per se mentre ci si abbronza!!
  • Anche tu sei autrice di un blog, come mai hai deciso di aprirlo? La tua cura nella scelta degli articoli mi spinge a vederlo quasi come una sorta di rivista, con rubriche, approfondimenti, mi sbaglio?
Il mio sogno è da sempre quello di poter scrivere per una rivista nazionale.
Aprire un Blog mi sembrava quasi d’obbligo nei confronti di tutte quelle cose che avrei da dire e che spesso non riesco per questione di tempo tramite il canale youtube, fare un video richiede molto più tempo di un articolo scritto sul Blog!
  • Nel nostro blog c’è una rubrica che si chiama “I libri sul comò”. I libri sul comò sono quelli in attesa di essere letti. Hai anche tu qualche titolo che ti aspetta, o qualche libro che hai intenzione di acquistare di cui ci vuoi parlare?
Di libri sul comò ne ho alcuni purtroppo, dico purtroppo perché temo che alcuni non verranno mai aperto…almeno non da me.
Alcuni sono titoli che mi hanno incuriosito ma che non sono scritti in prima persona e che quindi fatico a leggere, oppure sono libri un po’ tristi che abbandono nel momento in cui capisco che mi renderebbero solo triste:  “Killer Hair” di Ellen Byerrum, “Un ballo ancora” di Katherine Pancol, “Ogni giorno della mia vita” di Nicholas Sparks e “Baby o non baby” di Polly Williams.
  • Dall’inizio della tua avventura penso avrai ricevuto decine di mail da persone con preconcetti sul mondo dei tutorials. Cosa ti senti di dire a queste persone?
Che il web è grande e sono libere di spendere il loro prezioso tempo altrove! ;-)
  • Adesso che ho imparato qualcosa in più su di te, vorrei che mi svelassi il segreto del tuo sorriso. Non sei una Smilemaker?
Si…eheheh mi piace definirmi così dopo che una persona tempo fa mi ha fatto notare che con un po’ di make up regalo il sorriso alle persone che trucco!
Per quanto mi riguarda ho sempre cercato di sorridere in ogni momento della mia vita e continuo ancora a farlo anche se alcune circostanze portano a fare tutt’altro!
La positività mi ha sempre accompagnato in tutte le fasi della mia vita e spero con tutto il cuore che non se ne vada mai!

Nel ringraziare Roberta - Robyberta della sua disponibilità vi rimetto tutti i link, così che non possa sfuggirvi:
Dedico questo post alle ragazze di ogni età e agli uomini con preconcetti!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

grande Roberta con la speranza che i libri che rimarranno chiusi sul comò non siano quelli dell'esame.... siamo con te francesco e dora.....

Lalla ha detto...

Il primo comemnto è dolcissimo ;)
Roby è, assieme a JLovesMac1, la mia guru preferita. Dai suoi video traspare la sua spontaneità e la sua voglia di condividere idee sensazioni e pensieri con noi tubicine. Si vede proprio che a noi ci tiene, soprattutto quando su FB continuano ad arrivare notifiche di un nuovo post sul suo blog... sembra quasi che ogni volta che vive qualcosa di speciale o che ha un'idea, le venga voglia di condividerla con noi. Roby sei mitica!! :D

Mi raccomando, i libri per gli esami davanti a tutto!! Anche perché noi possiamo aspettare.
Un abbraccione da una fan rossocrociata

PS: il mio primo libro è stato "Storie del bosco", illustrato da Wolf. Se avete bimbi piccoli vi consiglio tutti i volumi. Io li ho ancora adesso!!! le illustrazioni sono bellissime, le storie simpaticissime come i loro personaggi e ce n'è per tutti i gusti. E se i vostri bimbi sono come me... avranno voglia di mangiare pannocchie, piselli e succo di mele o lamponi (leggete le storielle per capire hehehe).

*Robyberta* ha detto...

Fra mi hai commossa....Lalla pure!
ehehehe
ma oggi è la giornata delle lacrime???
Un bacio e grazie a tutti!

Ulisse Di Bartolomei ha detto...

La condizione della donna è la diaspora che nell’attualità appare enunciata dal confronto con le culture migranti, sebbene da almeno due millenni le nuove religioni vi apposero dei marchi etici che al confronto con la moderna percezione del diritto e del giusto mostrano notevole obsolescenza. Dal Gennaio 2011 un nuovo testo disquisisce la tematica esponendo le basali induzioni che producono un approccio etico sminuente o subordinante nei confronti della femmina e adeguato anche alla stregua di manuale per prevenire i pericoli nascosti nei moti interpersonali, qualora le religioni vi aggreghino un influsso di rilievo. L’argomento primario è implementato con una scansione della vita di Gesù nella Galilea, osservata con uno scrupolo investigativo moderno e adeguato nell’evidenziare degli aspetti denotanti gli errori interpretativi, che i padri fondatori della Chiesa Cattolica potrebbero aver commesso, e gravato sulla figura femminile. L’occidente è sede della cultura emersa dominante nella storia e la questione “condizione della donna” come la conosciamo è anzitutto la deriva più eclatante delle impostazioni della Chiesa Cattolica ai suoi primordi. Aiuta inoltre a comprendere gli eventi del nostro tempo, quando le religioni appongono dominanti ruoli identificanti.
http://static.lulu.com/product/copertina-rigida/la-femmina-in-trappola/14852388/thumbnail/320

Anonimo ha detto...

[url=http://fastcashloansonlinedirectly.com/#mhnpm]payday loans[/url] - payday loans , http://fastcashloansonlinedirectly.com/#mcebr payday loans

Posta un commento

Lascia un commento!