Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

5 marzo 2014

Alle origini del sonnambulismo


Qualche tempo fa vi ho parlato de I sonnambuli di Paul Grossman: di quel libro mi piacque soprattutto la ricostruzione storica della Germania agli albori del Nazismo. Ora ho avuto modo di leggere la seconda avventura (in realtà la prima, trattandosi di un prequel) dell'ispettore Willi Kraus e posso confermare l'abilità di Grossman nella ricostruzione storica.

Nella Germania che si avvia inesorabilmente verso la Grande Depressione del 1929 e l'ascesa del Nazismo, Willi Kraus, un Sergeant-Detektive ebreo della Kripo, la polizia criminale, rinviene un sacco pieno di ossa di bambini. Man mano che le indagini vanno avanti, emergono dettagli sempre più inquietanti, ma l'indagine è affidata a un altro detektive, mentre Kraus è assegnato a un caso di sofisticazione alimentare. Ma i due crimini sono molto più intrecciati di quanto si possa sospettare.

Mi sono fatto un'idea di Grossman: penso che, come Sciscia scriveva gialli per raccontare la Mafia con un mezzo popolare, così l'autore tedesco voglia raccontare i drammi della sua terra agli albori del Nazismo attraverso un thriller. Grande spazio è dato alla ricostruzione storica, alla descrizione delle atmosfere e degli ambienti.

Ciò non significa che l'intreccio narrativo non sia sviluppato a dovere, anzi. Eccetto qualche intuizione giunta alla mente del nostro investigatore un pochino in ritardo rispetto a quanto possa fare il lettore, la costruzione dell'intrigo tra delitto e politica è molto ben architettata e la definizione dei personaggi in gioco più che funzionale all'impianto complessivo dell'opera.

Lo stile è pulito, incalzante nei momenti di suspence e azione e più ricco nelle descrizioni e nei momenti di introspezione. Il risultato è un continuo cambio di ritmo che dà un pizzico di sale alla lettura.

Un buon secondo romanzo, forse una spanna sotto il primo, ma sempre godibilissimo.

A cura di Diego Rosato
Nessun indizio (Timecrime Narrativa)


 Nessun indizio (Timecrime Narrativa) di Paul Grossman, TimeCrime, 452 pagg, 16,90 euro (9,99 € in ebook)



Voto 8/10




0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!