Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

4 febbraio 2014

BOOK SPETTEGULESS


E se un giorno, una delle scrittrici più famose al mondo, decidesse di spettegolare un po' sui propri personaggi? E se questo creasse un vero e proprio tsunami di proteste, amore , odio ma anche una buona dose di menefreghismo?


Sto parlando di J.K. Rowling, autrice della saga di Harry Potter e in particolar modo delle dichiarazioni rilasciate nientepopodimenoche a Emma Watson, editor guest star della rivista Wonderland per il mese di Febbraio/Marzo 2014.

Così si è espressa a sorpresa l'autrice, “ho fatto finire insieme Hermione e Ron per motivazioni personali, non per la storia in sè” e ha continuato dicendo che il tempo le ha dato una prospettiva diversa sulla storia, arrivando a pensare che Harry sarebbe stato un miglior compagno di vita per la l'intelligente maga mentre con Ron, si troverà presto a fare i conti con problemi di coppia e terapia matrimoniale.


La stessa Watson, che al cinema ha rivestito il ruolo di Hermione ha poi dichiarato in risposta, “Penso che ci siano molti fan che la pensano allo stesso modo e che si stiano chiedendo se veramente Ron possa rendere felice Hermione nel loro futuro insieme”.

Insomma. Per questioni sentimentali la Rowling ha deciso che Hermione e Ron stessero bene insieme, ma pensandoci meglio Harry, sarebbe stato un miglior candidato.

Personalmente non credo sia così e nonostante il fatto che la scelta di far sposare Harry e Ginny sia piuttosto telefonata già dal secondo libro, il protagonista della saga non potrebbe mai tener testa ad una tipa sveglia come Hermione.

E infine, una riflessione, forse banale, ma la Rowling un giorno smetterà di rimuginare sulla saga di Harry Potter? E più in generale, un autore così legato a un proprio mondo ha diritto di scombinare l'immaginario di un universo di una saga ormai conclusa e di proprietà dei lettori?

A voi la parola! 

A cura di Valentina Di Martino




0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!