Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

10 gennaio 2014

SCRIBD: IL MONDO IN TASCA




E-book. Una parola di uso comune al giorno d’oggi. Per alcuni un sinonimo di ‘progresso’, per altri di ‘morte’. L’unica verità è che, attraverso questo nuovo formato, la cultura sta tornando giovane, acquisendo un aspetto più accattivante e al passo con i tempi.

Da Aristotele a Dante. Da Shakespeare a Baudelaire. Da Kafaka a Kerouac. Tutte le grandi opere della letteratura mondiale sono oggi scaricabili, gratuitamente o a pagamento, dagli ‘stores’ o da altre miriadi di siti.

Search.

Download.

Ed è fatta. 

Il classico è servito su un piatto di bit, pronto ad essere ‘sfogliato’. Spogliato della sua fragilità di carta e rivestito di una più moderna fragilità a cristalli liquidi.

Il progresso non si ferma. È una valanga inarrestabile, l’unica dalla quale siamo felici di essere travolti. Dai singoli e-books, oramai si è passati alle ‘librerie digitali’. ‘Luoghi’ dove è raccolta tutta la letteratura del mondo. Ogni testo, ogni autore, ogni edizione. Il tutto maggiore della somma delle parti.

Se parliamo di Scribd, poi, parliamo della libreria digitale più grande del mondo intero. Qui i lettori possono soddisfare l’atavica fame di lettura e gli scrittori possono caricare i loro lavori e farsi conoscere dal pubblico.

Il progetto è stato lanciato nel marzo 2007 con base a San Francisco, in California. Vanta un’audience di 80 milioni di persone ogni mese da tutto il mondo ed un contributo cospicuo da parte della ‘community’, che attualmente si aggira intorno ai 40 milioni tra libri e documenti.

Dal classico al best-seller all’autore emergente, passando per saggi, testi accademici e scolastici, Scribd offre un accesso illimitato a libri e documenti, il tutto attraverso l’iscrizione al sito, il download dell’app ed il pagamento di una quota mensile di $ 8,99. Tenendo presente il prezzo medio di un e-book (c.a. 5 euro), direi che l’opportunità è allettante. L’applicazione, ovviamente, è disponibile sia per dispositivi iOS che Android.

Cultura fresca e pronta all’uso. Sembra lo slogan di una ditta di surgelati ed invece è un po’ come avere tutto il mondo in tasca.

Io ho fame. 

E voi Readers?

A cura di Rocco Alessandro Mattei








1 commenti:

Jamu kuat lelaki ha detto...

To add my insight into the broader need much information should I dig, one of his articles, vidio also one of his pictures as I can see on this page, please be able to provide feedback to me.
At the end of the comment word I say thank you.
alat bantu sex
obat kuat pria
jamu kuat herbal

Posta un commento

Lascia un commento!