Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

2 ottobre 2013

Una vita in fuga da se stessa


Quando ho letto il primo episodio di Axel Ardan ho pensato: “Ecco la solita invasione aliena!” e invece alla fine mi sono ritrovato per le mani una storia molto più originale di quanto potessi immaginare. Ora, per gentile concessione di Giovanni Masi, l'autore del suddetto fumetto, ho potuto leggere in anteprima il suo ultimo romanzo Scappa! e la prima cosa che ho pensato è stata: “Ecco l'ennesima bella donna bloccata con l'auto in panne sotto la pioggia e perseguitata da un maniaco” e per la seconda volta mi sono dovuto ricredere.

Una giovane avvenente donna che si sta recando ad un appuntamento resta in panne sotto un acquazzone. Il telefono che non funziona, un quartiere deserto ed una sinistra figura che zoppicando rientra in casa... l'unica possibilità di un po' di aiuto. Eppure quello strano tipo apparentemente innocuo, anzi affascinante, ha alle spalle una storia lunga e non poco inquietante, anzi tante storie lunghe ed inquietanti.

In questo breve romanzo l'autore mette la protagonista (ed i comprimari) di fronte a qualcosa di molto peggio di un maniaco, un mostro o un fantasma: ciò che Michela, Clara e Raoul affrontano in realtà è il lato peggiore di se stessi. L'opera è strutturata come una cornice principale, più scorrevole e dinamica, che contiene le storie dei vari personaggi, più narrative. Il testo è scorrevole, forse non proprio adatto ad un pubblico non adulto ed impreziosito dalle illustrazioni di Federico Rossi Edrighi.

Il libro è acquistabile sugli store online oppure si può scaricare gratuitamente: l'autore infatti ne pubblicherà un capitolo ogni lunedì mattina sul proprio blog, mentre i più impazienti (e generosi) possono acquistare l'opera completa fin da subito.

A cura di Diego Rosato


Scappa di Giovanni Masi, Self Publishing, 149 pagg, 1,49 euro in ebook

Voto 8,5/10



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!