Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

22 ottobre 2013

EVVIVA LE COPERTINE!


Come si sono evolute e che cosa raccontano, oggi, le copertine? Ce lo siamo chiesti durante Buona la prima! Venti copertine riuscite giudicate da chi si ne intende. L'incontro organizzato da Stefano Salis (curatore della mostra omonima nella Galleria dei locali di Writers) con Marco Belpoliti e Michele Rho è diventato, fin da subito, un momento di scambio con il pubblico presente che voleva dire la sua su una questione, diciamolo, da Readers!

Uno studioso si comunicazione, uno scrittore ed un regista per parlare della potenza delle immagini.

Quanto e come le immagini di un libro possono o devono raccontare un libro? Esse influenzano la nostra capacità di scelta?

A quante pare è proprio così e ne è particolarmente convinto Stefano Salis che non si fa nessun problema e ammette che le copertine più belle, a suo giudizio, sono quelle che poco o nulla hanno a che fare con il libro.

Di tutt'altro avviso Marco Belpoliti che richiama alla memoria il recentissimo Lui è tornato di Timur Vermes che ha sbalzato le classifiche anche e soprattutto per la sua copertina.


Come al solito il punto di incontro si trova nel terzo incomodo, Michele Rho che, riferimenti o no, giudica impossibile la mancata cura riservata dalle case editrici alle copertine e non solo per una questione di marketing.

E poi ci sono case editrici, come la Adelphi (di cui vi abbiamo parlato per l'uscita di Adelphiana) che pur non avendo mai avuto un grafico ha fatto del suo stile un punto di riferimento (un po' come Sellerio) o  Guanda che negli ultimi anni ha rinnovato completamente le sue copertine.

Buona la prima! era anche il titoli di un mostra, a Writers, che permetteva a tutti gli intervenuti di votare 20 eccezionali copertine.

Quali sono le vostre copertine preferito? E' vero che, anche in fatto di libri, l'abito fa il monaco?

A cura di Clara Raimondi



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!