Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

22 ottobre 2013

CHE COS'E' LA CREATIVITA'?


Reader's Bench ha rinnovato quest'anno l'appuntamento con Writers, incontri e dialoghi in un intenso fine settimana autunnale ospitato dalla cornice dei Frigoriferi Milanesi, dove ho ascoltato le parole di Stefano Bartezzaghi sulla sua ultima fatica Il falò delle novità

Il fulcro del suo libro è in realtà una domanda, ovvero cosa sia la creatività, ed i tentativi di risposta che la sua esperienza ed il suo lavoro sono stati in grado di fornirgli. 

Si parte dal presupposto che la creatività è sicuramente di difficile definizione, non esiste qualcosa di univoco che la possa incasellare in uno schema, non c'è frase da dizionario che rispecchi in modo esaustivo il suo significato. 

Bartezzaghi sostiene che non è facile definire la creatività, ma è facile riconoscerla quando la incontri perché tutti sanno cosa sia la creatività, ma nessuno è capace di dirlo con precisione. Controsenso? Non a mio avviso. Sfumature di creatività si possono cogliere in persone diverse l'una dall'altra, in luoghi impensabili ma forse non così tanto, in situazioni all'apparenza banali ma che un occhio attento riesce a penetrare e a capire sensi tutt'altro che scontati.

Creatività quindi con accezioni molto ampie, qualcosa che non nasce dal nulla, ma che invece di trasforma, cercando anche di inserire questa complessa parola all'interno di un'epoca moderna dove internet regna incontrastato. Attraverso un uso efficiente di Twitter, il social network sintetico per stessa definizione del suo nome, Bartezzaghi ha raccolto circa duecento definizioni di creatività che chiunque volesse scrivere mettendo a pubblica disposizione la propria personale idea. 

E' sorta così una quantità di affermazioni né giuste né sbagliate, né complete né fallaci, ma una specie di puzzle nel quale i pezzi sono costituiti da ogni singola definizione raccolta. Questi tasselli sono i componenti della mitologia della creatività ed il mito è esattamente come le persone lo concepiscono o, meglio ancora, come lo vivono giorno per giorno. 

Una mitologia della creatività calata perciò nell'esperienza individuale, nel quotidiano, della fantasia, dell'immaginazione e dei progetti. Concetti, non sempre interpretabili, o ricordi legati al passato, ad illuminazioni, a scintille, ma a volte ricorrenti.

Che cos'è quindi la creatività?


A cura di Cristina Monteleone


Il falo delle novità. La creatività al tempo dei cellulari intelligenti di Stefano Bartezzaghi, UTET, 237 pagg, 12 euro




0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!