Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

4 settembre 2013

L'ANGIOLETTO DI GEORGES SIMENON

Toulouse Lautrec nel suo studio
Dopo Pessoa, oggi, vogliamo proporvi un altro autore dall'enorme produzione letteraria, anche qui, distillata con cura. 

Georges Simenon con il suo Angioletto é arrivato in libreria e dopo le tinte fosche di, tornano i quartieri di Parigi ritratti alla fine dell' 800  anche se questa volta verranno illuminati da una luce speciale.

Louis Cushas vive in un appartamento piccolissimo insieme ad altri cinque fratelli. Una vita di privazioni che proseguono anche fuori le mura domestiche.

Louis é un bambino timido e schivo, curioso ed attento osservatore. Subisce disincantato le angherie dei bambini di tutto il vicinato tanto da meritarsi il soprannome di angioletto.

Questo sguardo innocente e la passione per le bellezze del mondo saranno fondamentali per la sua attività di pittore perché questi stessi elementi che a grandi pennellate si ritroveranno nei suoi quadri.

Un altro ritratto di Parigi (e mai osservazione fu più azzeccata) ed una riflessione sulla nascita delle avanguardie.

A cura di Clara Raimondi


L'angioletto di Georges Simenon, Adelphi, 197 pagg, 10 euro




0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!