Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

16 luglio 2013

ASPETTANDO IL TBF


Il Terracina Book Festival sta per calare il poker e a vincere la partita sarà sicuramente la cultura, c'è da starne certi. Mancano ancora due mesi all'inizio del festival letterario tutto terracinese, ma già si respira quel sano ottimismo e quella voglia di fare che tanto servono per mandare avanti iniziative di questo tipo.

È quanto ho potuto notare all’anteprima “Aspettando il TBF: -2”, il reading che si è tenuto sabato scorso ai piedi del duomo di San Cesareo, in piazza Municipio. Un incontro, un raduno dei vincitori delle passate edizioni del Si scrive Terracina, concorso di narrativa collegato alla kermesse e giunto anch'esso alla sua quarta edizione. Gente che scrive per diletto, per passione o per lavoro... gente che scrive insomma, e ciò, di questi tempi, è l'importante. 

Intervistati da Fabio Arduini, new entry nello staff della manifestazione, gli autori hanno spiegato questa loro folle passione per la scrittura, il loro rapporto con carta e penna (o con la tastiera, naturalmente), le motivazioni che li portano a “viaggiare” con la fantasia. E intanto Massimo Lerose, storico ideatore del TBF, leggeva brani tratti dai racconti, affrontando imperterrito i rumori molesti di un matrimonio a distanza ravvicinata con tanto di campane a festa. 

Hanno affrontato la loro timidezza (anche se alcuni non ne hanno avuto affatto bisogno) Marzia Pacella, prima classificata della seconda edizione, il sottoscritto Giuseppe Recchia, Ilaria Giuliani, Enrico Tribuzio, Clara Giannini, Guido Tonini, Francesca Santucci, Sara Fonsi, Valeria Rasi, Claudio Marzullo e Giuseppe Moscarello (questi ultimi due vincitori del premio speciale per la “terracinesità” dedicato a Genesio Cittarelli). 

Si è letto di tutto, andando dai resoconti di esperienze personali, a racconti di ambientazione storica, fino addirittura all'horror. Unico filo conduttore: Terracina, location imprescindibile di ogni storia. È questa la regola che dovranno seguire quanti vorranno partecipare al Si scrive Terracina di quest'anno, inviando entro il 31 agosto i loro racconti all'indirizzo doppiosenso_2013@libero.it (per maggiori informazioni visitate la pagina Facebook del Terracina Book Festival, troverete il bando con il regolamento completo). 

I vincitori verranno premiati durante il festival, che si terrà il 13, 14 e 15 settembre, sempre nel cuore del centro storico, sempre presentato da Massimo Lerose e dai ragazzi della sua squadra. Presentazioni, incontri e libri, libri, libri... in poche parole, tanta buona e sana cultura.


Sarà invece di nuovo “Aspettando il TBF” il 13 agosto, a un mese esatto dall'inizio delle danze, con un nuovo reading, nuove interviste e novità dal mondo dell'editoria. Il conto alla rovescia è ufficialmente cominciato. Reader's Bench, media partner dell'evento, vi terrà aggiornati.    

A cura di Giuseppe Recchia



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!