Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

20 giugno 2013

LA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI

Emanuela Orlandi scompare, misteriosamente, il 22 giugno 1983
Il 22 giugno 1983 avevo un mese di vita ed ero talmente piccola da dover restare in incubatrice. Mio padre faceva avanti e indietro dall'ospedale per venire a trovare me e mia madre a Roma mentre, nella stessa città, una ragazzina di 15 anni, come ogni settimana, si recava nella sua scuola di musica.

Si era apena concluso un duro anno fatto di prove e lezioni e si stava avvicinando il fatidico momento del saggio finale. Ma quella ragazza, dopo quel pomeriggio di fine giugno, non avrebbe più fatto ritorno a casa.

Emanuela Orlandi aveva lunghi capelli castani che aveva un'unica, grande, passione: la musica. Sono passati trent'anni da quel caldo pomeriggio e ancora non é possibile riuscire a fare luce su quanto accadde quel maledetto giorno.

Fin da subito fu chiaro che quello di Emanuela non era un semplice allontanamento volontario tanto che Giovanni Paolo II, lontano dall'Italia per un viaggio all'estero, fu costretto a far subito rientro in Vaticano.

Da quel momento in poi, nonostante l'attenzione dei media e lo sforzo della famiglia, non fu facile capire che cosa era accaduto e, sopratutto, chi fosse coinvolto nella vicenda.

Si ipotizzò il coinvolgimento di grandi personalità religiose, ai servizi segreti, si parlò di poteri occulti e di grandi interessi economici dietro la vicenda della giovane cittadina vaticana.

Nulla di tutto questo é stato mai confermato nel corso di tre decenni e quello che resta di Emanuela e della sua storia é dipinto sul volto di Pietro, il fratello, che in tutti questi anni non ha mai smesso di cercare la verità.

E' lui il protagonista di un'intervista inedita contenuta ne La scomparsa di Emanuela Orlandi, il libro realizzato da Alex Boschetti e Giuseppe Morici che altro non é che l'ennesima prova di buon graphic journalism targato BeccoGiallo.

Un'altra pagina di storia italiana e l'ennesimo caso che vede protagonista una donna (come nel caso de Io so' Carmela), vittima della violenza ed in questo caso di poteri molto più grandi ed oscuri sui quali é impossibile fare chiarezza.

Per aderire alla raccolta firme organizzata da Pietro Orlandi, affinché si apra un'indagine interna in Vaticano, clicca qui.

A cura di Clara Raimondi

Visita la sezione dedicata ai graphic novel e scopri cosa Ferdinando Imposimato ci ha detto, a proposito del caso Orlandi, durante l'ultima edizione di Culture Pop.


La scomparsa di Emanuela Orlandi di Alex Boschetti e Giuseppe Morici, BeccoGiallo, 140 pagg, 14 euro








2 commenti:

Claudia Peduzzi ha detto...

Ho aderito alla petizione, perchè quel 22 giugno avevo 14 anni e sei mesi e me lo ricordo benissimo e in questi anni mi è capitato spesso di pensare a lei ...

Blog EmanuelaOrlandi ha detto...

Per aderire al nuovo appello per la Verità su Emanuela Orlandi questo è il nuovo link per firmare. Grazie
http://emanuelaorlandi.altervista.org/appello-papa-francesco/

Posta un commento

Lascia un commento!