Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

12 giugno 2013

INTERVISTA A CICCIO RIGOLI, AUTORE DI LIBRERIA ALESSANDRIA E METALIBRAIO


Francesco Saverio Rigoli, meglio conosciuto come Ciccio, é papà di Eduardo, metalibraio e autore di Libreria Alessandria e, non contento, membro del Trio Cantù.

A pochi giorni dalla prima convention Stealth, organizzata da Simplicissimus Book Farm abbiamo deciso di fare due chiacchiere con Ciccio.

Grazie a lui abbiamo conosciuto meglio il mondo Simplicissimus, la piattaforma Stealth e, non contenti, abbiamo voluto saperne di più anche sul suo mestiere di metalibraio e sul suo ultimo scritto, Libreria Alessandria, frequentata da grandi nomi della letteratura che si riveleranno, ben presto, molto diversi dall'immaginario comune.

Ma l'intervista é stata anche l'occasione per parlare di editoria digitale e di consigli per la lettura.

Accomodatevi, proprio come ha fatto Ciccio, sulla panchina.

Chi é il Metalibraio?
Il Metalibraio è chi si occupa di proporre alle librerie online gli ebook presenti sulla piattaforma STEALTH di Simplicissimus. In pratica, se prima mi occupavo di mettere in vetrina i libri su Ultima Books, adesso cerco di far mettere in vetrina alle altre librerie online i libri distribuiti da noi. Da una sola libreria a tutte le librerie, per questo Metalibraio. Ovviamente mi occupo anche dell’assistenza agli editori e alle librerie per qualsiasi problema.

E poi sei anche autore di Libreria Alessandria. Ti va di parlarcene e, soprattutto, dove si può trovare?
Si trova in tutte le librerie online, è esclusivamente in ebook ed è la storia di una libreria con dei clienti diventati immortali attraverso la letteratura, un libraio che preferirebbe non esistessero i clienti e in mezzo una partita di scopa che ricorda tanto la Guerra Fredda. E poi è edito da quelli di Blonk che, oltre a essere i miei editori, erano tra i miei editori preferiti già da prima, quindi è un onore essere pubblicato da loro. 

Puoi spiegarci meglio che cos’é e come funziona la piattaforma Stealth?
È semplice: gli editori aderiscono alla piattaforma, ci caricano sopra i loro ebook e noi li inviamo in tutte le librerie online. È come se fossimo il loro magazzino, insomma. In questo modo gli editori possono essere in tutti le librerie caricando i libri solo una volta, e le librerie trovano tutti i libri senza dover contattare singolarmente gli editori. Cerchiamo di rendere più semplice la vita sia alle librerie sia agli editori, alla fine dei conti.

Simplicissimus é: un’azienda che fornisce la tecnologia per trasformare i libri in ebook e non solo perché si occupa della distribuzione e della vendita, nonché di fornire, con Narcissus, un servizio per gli scrittori emergenti. Dimmi se ho sbagliato e, se ti va, spiegami questi servizi.
Simplicissimus si occupa di editoria digitale in tutte le sue forme. Convertiamo, distribuiamo, vendiamo, facciamo consulenza, abbiamo la piattaforma di Self publishing, distribuiamo le riviste nelle edicole digitali, insomma, dove si parla di editoria digitale, noi ci siamo!

E’ da poco nato il Forum del Self Publishing su Narcissus, dobbiamo saperne di più!
Gli autori indipendenti che pubblicano tramite Narcissus sono stati una grande scoperta. Sono appassionati e spesso vengono fuori delle proposte di qualità, che magari poi vengono pubblicati da editori classici. Ad esempio è successo con Anna Premoli, prima self publisher e quindi autrice per Newton Compton di Ti prego, lasciati odiare che ha avuto un grande successo. Sul forum potranno confrontarsi e sarà un luogo in cui conversare. Crediamo molto nei forum, ad esempio il forum di Simplicissimus per noi è sempre stato uno stimolo sin dall’inizio, visto che hai una comunicazione e una risposta immediata.

C’é un gran parlare (a quasi tre anni dallo sbarco in Italia del digitale) degli ebook, sul loro potere sul mercato (vero o presunto) e sulle paure connesse al self publishing. Di che cosa hanno più paura, oggi, gli editori?
Il mestiere dell’editore sta cambiando, dopo anni di stagnazione. È la paura connessa ai cambiamenti epocali, ma sono sicuro che chi riuscirà a far tesoro di questi cambiamenti non potrà che trarre beneficio dall’editoria digitale. L’editore dovrà diventare un “marchio di qualità” e tornare a essere un filtro tra l’autore e il lettore, mentre a volte capita che sia soltanto uno stampatore di carta.

Dato che, meta o no, sei un libraio, che cosa ci consiglieresti di leggere sull’editoria in digitale? (ci aspettiamo anche un suggerimento per la lettura sotto l’ombrellone)
Ovviamente il mio libro “Il libraio digitale”, di Apogeo editore, e tutta la collana dedicata all’editoria digitale. C’è anche il volume completo, si chiama Point Break e raccoglie tutti i libri della collana in un libro unico. Suggerimento per quest’estate, posso dire che io sto leggendo Infinite Jest di David Foster Wallace. Ho aspettato tantissimo che venisse pubblicato in ebook, perché sono oltre 1000 pagine e in cartaceo non so se ci sarei mai riuscito a portarmelo dietro. Visto che d’estate c’è più tempo, potrebbe essere il momento ideale per affrontarlo!

A cura di Clara Raimondi

Ringraziamo Ciccio Rigoli e vi lasciamo a Simplicissimus Book Farm e a Ultima Books


Libreria Alessandria di Ciccio Rigoli, Blonk Editore, 3,49 euro sul Kindle Store

Abbiamo già avuto modo di conoscere il mondo Simplicissimus grazie all'intervista a Marco Croella, direttore dei servizi editoriali:


Buona visione!




0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!