Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

15 maggio 2013

FUNNY BOY DI SHYAM SELVADURAI

Shyam Salvadurai ha vinto il  Canada First Novel Award nel 1994 proprio con Funny Boy

Shyam Salvadurai nasce a Colombo, capitale dello Sri Lanka nel 1969, ma a diciannove anni, allo scoppio della guerra civile, si trasferisce assieme ai genitori in Canada. Racconta il suo magico paese d'origine nel romanzo I Giardini di Ceylon, ma Funny Boy è il suo capolavoro.

Riesce, con delicatezza, a descrivere la sensibilità emotiva di un adolescente che scopre di avere inclinazioni omosessuali in un paese fortemente tradizionalista.

Arije Chelvaratnam é il secondogenito di un'agiata famiglia Tamil di Colombo che passa da un'infanzia romantica e gioiosa all'età adulta intricata e complessa durante gli anni degli scontri che precedono al guerra civile.

Viene chiamato dalla famiglia Funny Boy, perché gioca con le bambole, ama provare trucchi e vestiti delle zie, ma questo aggettivo assume un tono di disprezzo e disgusto una volta in bocca a suo padre.

Nella sua avventura troverà solo poche persone pronte a difenderlo ed a sfidare la rigida società singalese: una zia che sfida il veto dei parenti nello sposare un singalese e non un tamil, un giornalista che indaga sulle torture commesse dalla polizia  ed un ragazzo enigmatico conosciuto al college con cui Arije prende conoscenza della propria omosessualità.

Un libro da leggere per capire un paese esotico dagli schemi antichi e dalle ferite ancora recenti.


Da leggere sorseggiando un tè alle spezie preparato con tè nero singalese Ruhunu, proveniente dalle piantagioni fertili della regione di Ruhunu e miscelato a cannella, zenzero e pepe nero.

Il libro non é disponibile ma non pensate sia il caso di riproporlo?

A cura di Nicoletta Tul, visitate la sua Finestra sul té

Il libro del post:



Funny boy di Shyam Selvadurai, Net Edizioni, 281 pagg, 



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!