Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

31 maggio 2013

FORUM GALBA: SULLE TRACCE DI UN IMPERATORE

La conferenza stampa del Forum Galba
«Sapete che stiamo tenendo questa conferenza stampa seduti sul vuoto?». Ci stupisce così Piero Longo, professore in storia dell’arte e storia romana, quando parla dell’amata Terracina, delle sue origini e di uno dei suoi più illustri figli, Servio Sulpico Galba

Solo un anno fa Irene Chinappi – responsabile Comunicazione in stile Iena - girava per la città di mare microfono alla mano per immortalare tutti coloro che sapessero dire chi fosse e cosa avesse fatto tale imperatore. Stava nascendo  “Tra i vicoli di Galba”, oggi “Forum Galba”.

La manifestazione si concentra nell’intera giornata di oggi e parte alle ore 11 presso la Sala Valadier dell’istituto A. Filosi con la tavola rotonda sul tema:  “Verso il bimillenario della morte di Augusto: la figura dei Giulio Claudii a Terracina”. 

Si rivivranno il passaggio e le influenze che la dinastia Giulio Claudia ebbe sulla città, anche attraverso i segni lasciati nei monumenti. Si tratta del periodo che va da Giulio Cesare a Nerone (27 a.c. - 68 d.c.), al quale seguì, per pochi mesi, l’impero di Galba, appunto, il quale si giustificava con chi lo accusava di non avere il sangue dei Cesari sostenendo di discendere dal Dio Giove. Ne discuteranno il giaccitato Piero Longo, Marco Mannino (ricercatore in epigrafia latina presso l’Università di Roma La Sapienza), Pier Carlo Innico (archeologo) e Massimiliano Valenti (direttore del museo civico Pio Capponi).


La sera si continua alle 20.45 in piazza Municipio a ritmo di musica con Marco Lo Russo e il suo spettacolo per fisarmonica e storia. Poi l’evento clou alle 21.45 con l’incontro tra i lettori e Giampiero Mughini, il quale arriva in città per presentare il suo “Addio gran secolo dei nostri vent’anni”, dal sottotitolo oltremodo eloquente (“Città, eroi e bad girls del Novecento”) e del quale abbiamo già parlato qui su RB

Come sempre, avviso ai naviganti e agli appassionati: non chiedetegli di calcio, piuttosto dei pallonetti alla storia, dei dribbling ai grandi eventi, degli scudetti persi dai totalitarismi. Non si offenderà, anzi, troverete un uomo dalla cultura immensa che saprà illuminare anche queste giornate di primavera ammantata d’autunno.

A cura di Simone di Biasio

Il libro di Mughini:


Addio gran secolo dei nostri vent'anni. Città, eroi e bad girls del Novecento di Giampiero Mughini, Bompiani, 382 pagg, 17 euro



1 commenti:

Giuseppe Recchia ha detto...

Bisogna spiegare l'incipit dell'articolo, altrimenti sembra che Terracina intera sia costruita sul vuoto! Il prof. Longo si riferiva al fatto che Piazza Municipio è costruita su un terrazzamento artificiale e che sotto la pavimentazione ci sono arcate e gallerie. Già i norvegesi hanno smesso di venire in vacanza qui da noi, se si sparge la voce che la città rischia di sprofondare siamo spacciati del tutto!

Posta un commento

Lascia un commento!