Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

14 maggio 2013

ALDO MORO: DUE LIBRI PER NON DIMENTICARE


Ricorre proprio in questi giorni un triste anniversario quello che ricorda la morte di Aldo Moro. Era il 9 maggio 1978 e poco, o forse nulla, é cambiato nella politica italiana da allora.

Vittima sacrificale di un bene più prezioso: l'integrità dello Stato e solo per esso immolato da chi voleva salvarlo attraverso il suo sacrificio.

Un anniversario che arriva poco dopo la morte di Giulio Andreotti, una di quelle voci ch si alzarono contro la sua liberazione. Un caso del destino? Forse, ma é come se un lungo momento di vita polita italiana sia finito o almeno così sembra.

In libreria arrivano due libri a riguardo per non dimenticare:


La zona franca di Alessandro Forlani, Castelvecchi, 334 pagg, 19,50 euro

Alessandro Forlani ricostruisce, attraverso le interviste ai diretti protagonisti, gli ultimi giorni prima che scadesse l'ultimatum sul rapimento Moro. Pare, da quanto emerso, che lo Stato Pontificio ed una parte della DC sia siano messe all'opera per tentare di salvare Aldo More a poche ore dalla sua morte. Le trattative, come purtroppo la storia ci ha insegnato, fallirono e a noi rimangono le prove di un tentativo che poteva stravolgere l'esito degli eventi.


Il potere fragile di David Sassoli e Francesco Saverio Garofani, Fandango Libri, 157 pagg, 14 euro

Sono stati depositati nell'Archivio Centrale dello Stato tutti i verbali delle 8 riunioni del Consiglio dei ministri che si susseguirono durante i terribili giorni del rapimento di Aldo Moro. Finalmente scopriremo, grazie al libro di David Sassoli e Saverio Garofani, che cosa avvenne in quei giorni e quale fu la reazione di un potere politico messo in crisi come mai era accaduto prima.


A cura di Clara Raimondi




0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!