Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

24 aprile 2013

NEL SEGNO DI HARUKI


Haruki Murakami é considerato dal Guardian
 il più grande scrittore vivente
Haruki Murakami nasce a Kyoto nel 1949 e cresce a Kobe, nel Kansai. Studia letteratura inglese e traduce in giapponese dall'inglese capolavori americani di autori come Fitzgerald, Capote, Salinger, Carver.



Ad un certo punto inizia a scrivere saggi, racconti e successivamente romanzi creando il suo stile unico e sognante, sospeso fra un mondo fluttuante di sogni e situazioni assurde e colonne sonore dei bar della periferia di Tokyo.

Se non conoscete questo grandissimo autore contemporaneo, vi consiglio di partire da due libri davvero divertenti che vi faranno apprezzare i suoi elementi diventati il marchio di fabbrica di Murakami.


"Nel segno della Pecora" (315 pagg, 12 euro): Un giovane agente pubblicitario, abbandonato dalla moglie ed incerto sul suo futuro lavorativo,  incontra una ragazza dalle orecchie  bellissime e dai poteri magici, nel frattempo un losco personaggio gli affida una missione apparentemente impossibile che non può rifiutare.

Mollare tutto e correre nello Hokkaido alla ricerca di una pecora scomparsa. Unico indizio; la pecora ha una macchia a forma di stella e sembra riuscire ad entrare nella mente delle persone cambiandole per sempre, ma il suo scopo è quello di conquistare il mondo usando metodi subdoli e sfruttando le persone nelle quali entra...

Parte per Sapporo con la ragazza dalle orecchia magiche e scoprirà cose davvero incredibili.


"L'uccello che girava le viti del mondo" (960 pagg, 17.50 euro): Toru, giovane avvocato di Tokyo lascia il lavoro e diventa casalingo tutto fare e non si accorge che la moglie nel frattempo si fa l'amante. Un giorno la moglie Kumiko sparisce nel nulla, sparizione che si sussegue al quella del loro gatto, sotto questa misteriosa sparizione potrebbe esserci suo fratello Noboru che odia il cognato Toru. 

Toru inizia così a fare una serie di incontri morbosi, dalla prostituta "mentale" e sua sorella la medium psicotica fissata con l'acqua, al reduce della guerra in Manciuria che fece una tragica esperienza in un pozzo profondo della Mongolia che gli cambiò per sempre la vita. Inizia così la sua ricerca di Kumiko utilizzando il pozzo di una casa abbandonata del vicinato, diventa un medium per ricche signore e fa amicizia con una ragazzina sedicenne appassionata di parrucche che lo aiuta con le sue bizzarre domande. Riuscirà Toru a salvare Kumiko e liberarla dal suo mondo parallelo dove viene tenuta prigioniera dal fratello Noboru?

Continuate poi con un altro bellissimo romanzo "Kafka sulla spiaggia" nel quale un quindicenne con la maturità di un adulto decide di fuggire di casa e da una sconvolgente profezia, e poi c'è Nakata un vecchio che capisce la lingua dei gatti e fugge da un delitto sconvolgente. Vi consiglio anche "Tokyo Blues", "Norvegian wood", "La ragazza dello Sputnik", "After Dark" e "1Q84".

Da poco in libreria:


A sud del confine, a ovest del sole di Haruki Murakami, Einaudi, 204 pagg, 20 euro

Foto tratta dal blog La Finestra sul té di Nicoletta Tul

Abbinate questi titoli con del tè Sencha ai fiori Sakura o a del tè nero  di Okinawa.


Tutti i titoli sono pubblicati dalla casa editrice Einaudi.



Il documentario per conoscere meglio lo scrittore:





A cura di Nicoletta Tul, date un'occhiata alla su Finestra sul té





0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!