Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

10 ottobre 2012

NOIR IN SALSA MENEGHINA



Una delle peculiarità del romanzo noir o hard boiled é quella di scendere negli ambienti underground delle città dove viene ambientato. Ambienti distanti dalla nostra quotidianità, dove si trovano personaggi variopinti di ogni genere ma che poi, andando a fondo, non sono poi tanto diversi o migliori da quelli che sembrano vivere in un mondo patinato. In questo mondo si muove il Gorilla. Ma chi è, in fin dei conti, il Gorilla?


Sandrone Dazieri (omologo dello scrittore) si occupa di sicurezza e lavora saltuariamente come bodyguard, dopo essere stato in precedenza un ex leoncavallino, cosa che, tra l'altro, gli stava causando non pochi guai . Proprio durante una festa in una ricca villa avviene la scomparsa della figlia (molto ribelle) dei proprietari. Qualche tempo dopo la ragazza viene trovata morta.

Dell’omicidio viene accusato un punkabbestia che frequentava la giovane ragazza mentre le autorità cercano di chiudere frettolosamente il caso. Sandrone viene contattato dagli amici del presunto colpevole che gli chiedono di indagare per scoprire la verità dato che tutti gli elementi sono contro il ragazzo.

Il Gorilla inizia perciò ad indagare, mosso anche dai sensi di colpa e cercherà, a suo modo, di ristabilire la verità. Ha un aiuto prezioso in colui che chiama “Il Socio”, che altri non è che Sandrone stesso che prende il posto dell’altro. L'uomo ha una personalità multipla che ciclicamente si interscambia: calmo e riflessivo uno, aggressivo e intelligente l’altro, che entra in azione quando la situazione richiede maniere forti. 

Le due personalità inoltre comunicano tra di loro grazie agli appunti che scrivono prima di darsi il cambio e che sono indispensabili per portare avanti le indagini. Sandrone si ritroverà via via coinvolto in una spirale popolata di strani personaggi. Mentre la città che ospita la storia, Milano, appare in tutta la sua completezza: da quella da bere sulla via del decadimento, a quella  proletaria, ribelle e della middle class.

L’idea del personaggio multiplo che con una personalità indaga e con l’altra mette a posto i pezzi del puzzle é davvero intrigante, e reinterpreta la figura stessa del detective sempre presente a sè stesso, lucido e freddo. 

Sandrone poi é la cartina tornasole anche delle due facce di Milano che mostra una volta il suo volto glamour ed una volta quello povero e sincero. E probabilmente Milano ne esce come la grande vincitrice del romanzo ed è il teatro perfetto per un romanzo noir che non ha nulla da invidiare a tutti quelli ambientati nelle grandi metropoli statunitensi.

Questo libro è il primo di una saga composta da quattro romanzi. Le opinioni sul secondo appuntamento potrete leggerle prossimamente sulla nostra panchina.

A cura di Claudio Turetta


Attenti al gorilla di Sandrone Dazieri, Oscar Mondadori, 220 pagg, 9.50 euro


Voto 7.5/10



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!