Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

22 ottobre 2012

NEI MEANDRI DI UN CITTA' E DI UN MISTERO



Il caso irrisolto di un bambino scomparso, un brillante docente universitario, un gruppo di studenti e un distretto di polizia disposto a scoprire la verità; questi sono gli intriganti elementi di un giallo, Il Settimo Sacramento, scritto da David Hewson


Il tutto incorniciato dalla suggestiva e dalla magia di una città come Roma, misteriosa e immortale nonostante i secoli che passano. Dopo quattordici anni, torna a galla il mistero di un bambino scomparso e mai ritrovato, forse è morto ma il suo cadavere sembra sia stato inghiottito dal nulla, o meglio, dal labirinto sotterraneo di Roma, dove tutto ha inizio.

Alessio Bramante, sette anni, è un bambino sveglio, intelligente e incuriosito dal lavoro del padre, Giorgio Bramante, docente Universitario di fama mondiale. L’archeologia e la mitologia sono la sua ossessione (oltre a suo figlio) al punto che, riesce a coinvolgere i suoi studenti in una spirale morbosa di dedizione alle scoperte incredibili che può regalare la Roma sotterranea, quella che per secoli è stata lasciata inesplorata.

Una serie di vicende, che seguono alla scomparsa di Alessio, danno come unico risultato l’arresto del padre. Inspiegabili misteri e quesiti mai risolti inquietano la mente di Nic Costa e dei suoi collaboratori (oltre a poliziotti che si sono giocati la carriera in seguito al caso e che ora cercano riscatto), che quattordici anni prima seguirono il caso, con scarso successo, ed ora si ritrovano a fare i conti non solo con una serie di strani eventi, ma con i rimorsi di non aver fatto abbastanza (di non aver fatto giustizia) quando fu il momento.

La cornice di una scenografia come Roma, offre lo spunto per animare le vicende, dei diversi protagonisti, in contesti che rappresentano, per il lettore, l’occasione di conoscere e aggirarsi nei meandri di una città ricca di storia e impregnata di intrighi, misteri e leggende che sopravvivono ai secoli che la attraversano, senza scalfirne il fascino; Roma rimane sempre la location ideale per ambientarci storie, che vivono grazie ad una magia unica e rara, che hanno bisogno di miti per nutrirsi di suspense e curiosità.

Il libro è strutturato in modo che le storie dei diversi personaggi, si intreccino tra passato e presente. Le vicende attuali sono intervallate da flashback che ripropongono ciò che è avvenuto in passato, dando la possibilità al lettore di ricostruire la storia e di partecipare, raccogliendo di volta in volta indizi e particolari.

Lo scrittore, un inglese dello Yorkshire che vive nel Kent, riporta fedelmente la descrizione di scorci paesaggistici di Roma, che ci ricordano quanto sia incredibile e speciale questa città; per noi italiani, soprattutto, che diamo per scontata la Caput Mundi perchè presi dalla fretta quotidiana.

Io stessa, che ho vissuto a Roma, mi sono ritrovata a riflettere sul fatto che, grazie ad un inglese, ho avuto la possibilità di fermarmi a gustare le meraviglie di questa città come non avevo mai fatto fino ad ora. Ho scoperto luoghi di un incanto inimmaginabile ed ora mi ritrovo ancora più innamorata di questa città e orgogliosa di lei. Hewson ci offre anche un bellissimo ritratto umbro, dove alcuni personaggi vengono relegati, per motivi di sicurezza; anche qui, come per Roma, lo scrittore ripropone in maniera fedele un altro contesto artistico culturale che ci appartiene senza precedenti e di cui dobbiamo dargli merito.

Il Settimo Sacramento, in definitiva, non solo è un interessantissimo giallo, ben gestito nei suoi intrecci, ma è anche un piacevole tour, per gli appassionati di Roma, della storia, della mitologia e delle bellezze artistiche del nostro paese.

A cura di Floriana Villano


Il settimo sacramento di David Hewson, Time Crime, 539 pagg, 10.00

Voto 7/10


Il libro ci é stato inviato dall'ufficio stampa della casa editrice.





0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!