Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

1 ottobre 2012

LE DONNE FATALI DI CAPPI



Se avete letto il numero autunnale di Reader’s Bench Magazine, gli ultimi due libri di Andrea Carlo Cappi: Grace Kelly. La principessa di ghiaccio e La donna più bella del mondo. Vita, morte e segreti di Marilyn Monroe non vi giungeranno nuovi, per tutti quelli che ancora non l’avessero fatto suggerisco di leggere questo articolo.


Cappi, nelle precedenti edizioni di Giallolatino, ci aveva abituato al suo universo spionistico, alle indagini e ai thriller ambientati in ogni epoca ma la passione per il mistero salta fuori anche qui, tra l'amore per il cinema di Hollywood e la volontà di andare a rovistare nei suoi scheletri nascosti.

Dopo Marilyn, della quale scrive per Aliberti all’indomani del cinquantesimo anniversario della morte, ora tocca a lei, Grace Kelly, la personificazione dell’algida bellezza che, solo ad una prima occhiata, sembra avere poco a che fare con l'esuberante sensualità della Monroe.

Un’attenta analisi mostra, entrambe le attrici: dive, interpreti di un numero limitato di pellicole, icone di stile e bellezza e soprattutto costrette ad interrompere la loro carriera proprio nel momento del suo massimo splendore.

Se la figura di Marilyn Monroe appare fin da subito invischiata in un linquido torbidissimo fatto di controspionaggio e frequentazioni tutt’altro che raccomandabili; quella di Grace Kelly ne esce quasi immacolata o almeno così hanno voluto farla passare.

Sembra infatti, come vien fuori dalle parole dell’autore, non solo che la famiglia Kelly intrattenesse rapporti con la mafia (da qui il loro benessere) ma che il matrimonio blasonato con il Principe di Monaco, oltre ad essere un’operazione pubblicitaria per l’economia del piccolo principato, fu il risultato di un lungo lavoro diplomatico e quindi ben lontano dalla favola che per anni ci hanno propinato.

Evita, Diana, Marylin, Grace e la stessa Eva Kant, che dalla fatale attrice prende vita, tutte inesorabilmente vittime della penna di Cappi che non nasconde la sua passione per le bionde e a questo punto anche per la ricerca della verità.

Il mistero e il complotto sono ben visibili nella vita di queste grandi donne e anche la Principessa di Ghiaccio mostra il suo lato oscuro nella frequentazione e nel finanziamento di una misteriosa setta di cui, forse, sarà vittima in quel terribile incidente del 1982.

Nel libro di Cappi, anzi dovrei dire nei libri, c’é anche spazio per il cinema, naturalmente, e per la sua storia.

Due libri che sicuramente smonteranno tutte le vostre certezze ma che proprio per questo vale la pena di leggere.

A cura di Clara Raimondi


Grace Kelly. La principessa di ghiaccio di Andrea Carlo Cappi Aliberti Editore, 204 pagg, 15.00 euro


La donna più bella del mondo di Andrea Carlo Cappi, Aliberti Editore,  270 pagg, 16.00 euro, in formato e-book a 8.00 euro



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!