Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

1 ottobre 2012

IL MALE DI ROBERTO COSTANTINI



A Giallolatino si parla del caso letterario dell'anno: Tu sei il male, di Roberto Costantini. Costantini, come Massimo Pietroselli e altri scrittori che abbiamo avuto modo di conoscere nelle nostre scorribande, é ingegnere ed ha lasciato le certezze di un mestiere a cui si é dedicato per anni per inseguire la sua passione per la scrittura e per una storia, non una qualunque, ma quella che ha cambiato, inesorabilmente, la sua vita.


Il libro ha avuto una certa fama anche grazie a Massimo De Cataldo, l’autore di Romanzo Criminale, che ne ha esaltato la qualità.

Il romanzo sembra, in parte, ricalcare quanto avvenne a Roma nell’estate del 1990 in Via Poma. Il delitto di Simonetta Cesaroni é uno spunto, una comparazione troppo facile per una storia che racconta gli ultimi vent'anni del nostro paese ed un nuovo commissario: Michele Balestrieri.


In un momento di euforia collettiva (la vittoria dei mondiali di calcio del 1982) avviene l’omicidio di una giovane ragazza, Elisa Sordi, che lavorava in una società immobiliare del Vaticano. Il commissario Michele Balestrieri si butta a capofitto nelle indagini ma per una serie di circostanze l’indagine rimarrà insoluta. Ventiquattro anni dopo, nel 2006, l’Italia é di nuovo campione del mondo ma in tanta gioia stride, fortissimo, il malessere della madre della giovane Elisa che decide di suicidarsi. Questo evento porterà Balestrieri a riaprire l’inchiesta per cercare la verità.

La cosa che mi è intriga di questo romanzo é l'evoluzione del protagonista che cresce e cambia durante le epoche in cui è ambientato il romanzo. Nel 1982 viene raccontata un’Italia più giovane, più positiva, nel 2006, invece un’Italia vecchia e pessimista ed il carattere del personaggio ne é riflesso. Da uomo irruente ed arrogante, con lo scorrere delle pagine, avremo davanti un Balestrieri sempre più rassegnato e stanco. Un'analisi del personaggio che si combina con quella della società che poi é la tendenza del giallo di oggi.

Il romanzo è il primo di una trilogia, il secondo appuntamento uscirà il 31 ottobre e sarà una sorta di prequel, dove si parlerà della sua giovinezza di Balestrieri trascorsa in Libia e soprattutto di quel maledetto 1982. Si analizzeranno, perciò, gli aspetti più oscuri del protagonista della trilogia del male.

Devo segnalare, inoltre, che si sta lavorando ad un adattamento cinematografico de "Tu sei il male" e che presto avrete la recensione su Reader's Bench.

A cura di Claudio Turetta


Tu sei il male di Roberto Costantini, Marsilio, 667 pag, 14.00 euro, in formato e-book a 7.99 euro



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!