Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

11 settembre 2012

KINDLE FIRE



In anticipo rispetto alle mie previsioni Amazon ha aperto le prenotazioni per la commercializzazione sul mercato italiano del Kindle Fire, che verrà spedito a partire dalla metà di ottobre. 

Potrebbe essere il segnale che l'editoria digitale ha attecchito anche nel nostro paese, ma purtroppo temo sia solo la naturale conseguenza della concorrenza di Apple e soprattutto del Nexus 7 di Google, che, a differenza dell'I-pad, appartiene alla medesima fascia di prezzo. 

Il Kindle Fire non è più solo un e-reader, ma un vero e proprio tablet con il quale è possibile navigare in internet, scaricare giochi, applicazioni, musica (sta per essere aperto un apposito store MP3), guardare film in streaming, gestire la propria casella di posta elettronica … i libri restano il fanalino di coda, soppiantati da riviste a colori e contenuti interattivi. 

Bisogna tuttavia riconoscere agli sviluppatori Kindle di non aver completamente dimenticato gli amanti della lettura. Grazie ad un processo di laminazione, che concentra su di una sola lastra schermo LCD e funzione touch screen, è stato risolto il fastidioso problema del riflesso, causato dal riverbero della luce sulla lastra dell'LCD, posta al di sotto di quella per la funzione touch. In questo modo anche con il Kindle Fire è possibile leggere sotto il sole e, rispetto al modello tradizionale in bianco e nero, permette altresì una lettura più confortevole in condizioni di scarsa luminosità.

Il modello entry level costa € 159,00 ma, a mio avviso, è un ibrido dal destino già segnato. Per avvicinarsi alle prestazioni della concorrenza bisogna orientarsi sul modello HD, che a fronte dei 40,00 € in più di costo, non solo è più performante, ma per alcuni aspetti (ad esempio il wi-fi) migliore persino di Apple (per lo meno fino al prossimo aggiornamento e comunque a metà prezzo). 

Il wi-fi, infatti, lavora su doppia banda (cioè con due antenne) garantendo una connessione più stabile e uno streaming più veloce. Inoltre, visto il moltiplicarsi di apparecchi wi-fi che, condividendo la stessa frequenza, rallentano le connessioni, il Kindle HD è programmato per muoversi automaticamente tra 2,4 e 5 GHZ in modo da scegliere la frequenza più libera al momento. 

Poiché la memoria da 8GB del Fire base non è sufficiente per contenuti ad alta definizione la versione HD ha una memoria da 16 GB, fermo restando che il cloud Amazon garantisce uno spazio di archiviazione illimitato per i contenuti provenienti dai propri store. 


Ovviamente la durata della carica della batteria non è paragonabile a quella di un semplice e-reader. Nominalmente è di 9 ore per il Fire base e di 11 per quello HD, in pratica se si naviga molto reggerà sì e no 5 o 6 ore (caratteristica comune anche ad I-pad). 

Il Fire HD è sincronizzabile con tutti i dispositivi Android e, tramite la porta HDMI, è possibile condividere foto e video su Tv e altri schermi. Il suono è in dolby, con altoparlanti stereo, inoltre un software interno ne ottimizza automaticamente la resa.

Premesso che ho provato per un mese un I-pad, concludendo che non è assolutamente adeguato alle mie esigenze (pur ammettendo che è un bellissimo gadget), ritengo che anche il Kindle Fire non faccia per me. Non avendolo provato personalmente, mi limito a citare due difetti di cui ho letto e che mi hanno lasciato perplessa. 

Il primo è che il motore di ricerca di default è Bing e non Google (che ovviamente appoggia il suo tablet). Il secondo è riferito al modello americano, di conseguenza non si sa ancora come sarà gestito in Italia, e consiste in un banner pubblicitario presente nella schermata di blocco, non eliminabile (o meglio negli USA lo è, ma solo a pagamento). In ogni caso la mia personale esperienza con Amazon è stata fino ad oggi più che positiva per cui la mia conclusione è che: se tablet deve essere, che sia un Kindle Fire HD.

A cura di Claudia Peduzzi


0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!