Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

20 settembre 2012

CORREVOCE



Per sostenere la narrativa italiana emergente, fornendo un minimo di supporto logistico e di editing, l’associazione Servizi Culturali - nata nel 2007 per iniziativa di un gruppo di scrittori e lettori - ha fondato un anno più tardi una piccola casa editrice, la ZEROUNOUNDICI


L’obiettivo e’ aiutare gli esordienti a raggiungere un pubblico che, seppur inizialmente ristretto, sarà destinato a crescere se l’autore dimostrerà di meritarlo. Avendo la mania della filologia mi sono chiesta se 0 1 11 avesse un particolare significato in linguaggio binario. La matematica sarà un linguaggio universale, ma non mi ha rivelato niente di interessante, mentre la letteratura mi ha offerto uno spunto affascinante: O 1,11 ovvero Orazio ode 1 versetto 11: Carpe diem. Decisamente un bel motto per un’associazione che si propone come punto di riferimento per scrittori ancora sconosciuti. La fortuna aiuta gli audaci.

A prescindere dalle mie elucubrazioni filologiche, il gruppo promuove diverse interessanti iniziative. Particolarmente lodevole e’ l’impegno per sostenere la lettura alternativa rivolta a ipovedenti e non vedenti. Molti dei titoli in catalogo sono disponibili infatti anche in versione audiobook.

Per un’affamata di libri come me la rivelazione e’ stata invece la rubrica «Correvoce», che permette di leggere gratis e-book in anteprima (ossia non ancora usciti) o novità (usciti da meno di due mesi). Per accedere al servizio e’ necessario iscriversi al sito www.0111edizioni.spruz.com/correvoce e chiedere l’autorizzazione a redazione@serviziculturali.org.

Ottenuta la password si può procedere a scegliere tra i titoli disponibili sul portale La Banda del Book, ma ovviamente bisognerà anche rispettare delle condizioni: si può scaricare un solo libro per volta ed entro 30 giorni bisogna pubblicarne una breve recensione su Anobii, IBS e/o la Feltrinelli dandone comunicazione alla redazione. Solo a questo punto si avrà diritto a scegliere un altro titolo. Poiché le copie a disposizione sono solo cinque e’ fondamentale che tutti rispettino la clausola. Pertanto la mancata pubblicazione della recensione causa la cancellazione immediata dalla lista degli utenti autorizzati, mentre un ritardo rispetto ai 30 giorni previsti consente una seconda chance, ma se anche in questo caso non si rispetteranno i tempi si verra’ definitivamente esclusi. 

La mia prima esperienza non e’ stata degna di nota, ma la seconda volta sono stata molto fortunata. «Le arance di Dubai» di Cristina Costa si e’ rivelato un romanzo davvero piacevole, ben scritto ed anche originale. 

A cura di Claudia Peduzzi



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!