Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

5 settembre 2012

CARTOLINE DA HONG KONG



OCCUPY THE BANK OF CHINA


La domenica in giro c'è più gente del solito e la deambulazione si fa davvero difficile. Sette milioni di persone condensate in una piccola striscia sulla baia, non so se rendo.

Ma il motivo di questa massa domenicale sono le amah, le donne di servizio di HK che hanno come unico giorno di liberta' la domenica e la festeggiano invadendo li marciapiedi, i sottopassaggi, i parchi, i parcheggi e qualsiasi angolo libero della città dove possono allestire delle stuoie con tanto di cucine portatili, radioline, karaoke...


Ma il colmo e' vedere il piano terra della Bank of China occupato dalle tende da campeggio delle domestiche indonesiane e filippine.

La sede della Bank of China e' forse l'edificio più famoso della città, considerato dagli abitanti una grandissima violazione ai principi del feng shui, a quanto pare le sue forme spigolose attraggono le energie negative e con le due antenne radio e' stata paragonata ad una mantide religiosa, simbolo nefasto e soprattutto non prospero. E la prosperità è tutto a HK.

Le domestiche non sembrano curarsene, ma la cosa che mi lascia davvero perplessa e' vedere la sede di una banca occupata ogni domenica da centinaia di domestiche che fanno pic-nic.

SOHO

Soho e' un quartiere del centro di HK famoso per le sue scale mobili (ve le ricorderete se avete visto Hong Kong Express di Wong Kar Wai).


HK e' un'isola granitica ed i quartieri del centro strappano spazio alla giungla inerpicandosi sulle alture. Per facilitare la vita degli abitanti ci sono chilometri di scale mobili che raggiungono i punti più alti del quartiere.

Si scende a piedi e sotto alle scale scopro una città ricca di ristoranti, mercatini, antiquari e piccoli templi nascosti dalle bancarelle.

A cura di Nicoletta Tul



0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!