Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

29 agosto 2012

UN GIALLO, SUO MALGRADO



Lula è una scrittrice riservata e risentita. Se fosse per lei il mondo finirebbe dietro la porta chiusa della sua stanza e per esprimersi non servirebbero molte parole se non due-tre monosillabi indispensabili per la sopravvivenza.


Tutta concentrata dentro il mondo che lei stessa crea con la sua fantasia deve, purtroppo, tornare alla realtà.

Un corso di lettura creativa è la fantastica idea che viene in mente a un piccolo gruppo di donne che diventeranno sue allieve. Tra di esse ci sono le sue ex compagne di scuola, la sorella che le ha rubato l’amore e una nipotina adolescente, tutte persone che, sinceramente, avrebbe fatto a meno di incontrare; eppure le lezioni si riveleranno più interessanti di quanto avesse mai potuto immaginare. In un contesto alla Christie si dipanerà il segreto che sta alla base del libro.

Letizia Muratori torna in libreria con un giallo, suo malgrado. In Come se niente fosse la scrittura e la lettura sono solo il mezzo attraverso il quale scandagliare i luoghi più profondi della nostra anima. E che cos’è il giallo se non questo?

Ancora una volta questo genere letterario, così longevo, svela la sua straordinaria capacità di mostrare sempre un volto nuovo.

In Mma Ramotswe esso serviva a raccontare una terra e le sue tradizioni mentre nel libro della Muratori assistiamo ad un'operazione completamente all'opposto che testimonia allo stesso tempo l’estrema duttilità del genere.

Un libro da non perdere.

A cura di Clara Raimondi


Come se niente fosse di Letizia Muratori, Adelphi, 141 pagg, 15.00 euro

La foto ritrae Letizia Muratori fotografata da Rino Bianchi.


0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!