Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

7 agosto 2012

Contro guerra, povertà e moralismo solo l'amore: basterà?



Quando ho letto “Opinioni di un clown” ho pensato che Heinrich Boll fosse un autore fantastico, ma decisamente molto triste: a giudicare da “E non disse nemmeno una parola”, direi che ci ho preso in pieno.


Nella Germania del dopoguerra, un uomo che durante il secondo conflitto mondiale ha perso la casa, due figli e la grinta (ma forse questa non l'ha mai avuta), non riesce a sopportare la miseria in cui si trova, così se ne va di casa e comincia una vita da vagabondo, facendo mille lavori per mandare i soldi a casa e giocare a biliardino, bevendo di tanto in tanto. Uno dei suoi fugaci incontri con la moglie, che pur ama e lo ama, sarà occasione per entrambi per ripensare alle loro vicissitudini e tentare un riavvicinamento ancora possibile.

Questo è un libro che fa male. La trama è ridotta veramente all'osso, perché non è quello lo strumento che l'autore ha voluto utilizzare per colpire il lettore, quanto piuttosto i sentimenti. Tutto il volume è incentrato sulla riflessione e l'introspezione: i due protagonisti, Fred e sua moglie Kate, si alternano nella narrazione, descrivendo momenti passati e presenti, contesti familiari lavorativi, gerarchie ecclesiastiche e società civile di un paese che viveva un decadimento non solo economico, ma anche morale dopo la guerra. Nel leggerlo ho avuto un senso quasi di malessere per la tristezza che tutta la narrazione trasmette, la tristezza di una vita devastata, dell'inettitudine del protagonista e di quello che sembra un'inesorabile caduta.

Lo stile dell'autore è eccezionale. Ricco, elegante, ma mai barocco o ampolloso. La scrittura di Boll è densa, pregnante, il miglior mezzo per rappresentare l'animo umano senza banalità, senza inutili preziosismi... sì, va bene, adoro la scrittura di Boll, anzi, posso dire che leggo i suoi libri solo per il piacere che mi dà il suo stile!

A cura di Diego Rosato


E non disse nemmeno una parola di Heinrich Boll, Mondadori, 224 pagg, 9,00 euro (2,99 in ebook)


Voto 8.5/10


0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!