Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

18 luglio 2012

HO BISOGNO DI TE'



Nicoletta Tul, dopo il suo vagabondare per il mondo, torna con i suoi consigli per la lettura tutti dedicati al tè. Ma saranno suggerimenti o critiche rispetto a quanto ci viene offerto, sull'argomento, in libreria?


MARGHERITA SPORTELLI
IL Tè
RICETTE, TRADIZIONI E STORIA
XENIA TASCABILI 125pagg, 6.50 euro

L'autrice è una sinologa laureata in lingue e culture Orientali presso l'Università di Venezia e tutta la sua competenza viene fuori quando ci racconta di antiche storie cinesi feudali o mentre cita manoscritti di dinastia Tang o Song, ma è un pò meno preparata  quando parla di tecniche di lavorazione del tè.

In ogni caso il libro è bello, scritto impeccabilmente, peccato per la pessima grafica (ma è colpa della collana e non dell'autrice) e spazia dalla Cina Imperiale al tè di Wagner. Il problema è che questo libro è difficile da consultare, non segue una logica temporale e/o di argomenti o temi ma salta di palo in frasca, dalla sala da tè liberty parigina alla Tripitakam Coreana, la bilbioteca del tempio buddista Hae-In, ma considerando la povertà dei testi italiani dedicati alla bevanda è un libro abbastanza esaustivo.

Il testo comprende anche un ricettario di cucina con ricette da tutto il mondo e un capitolo sulle virtù cosmetiche e proprietà curative dell'infuso.

IL Tè
GILLES BROCHARD
GLI SPIGHI, L'IPPOCAMPO 111 pagg, 6.50 euro

Mi basta premettere che nella stessa collana trovate anche "I nodi marini" e "Il Kamasutra" ed avete già capito di che pasta è fatto questo libretto.

Gilles Brochard è presidente del Club des Buveurs de Thé e grande tea taster ma con questa opera ha voluto creare un libretto facile e decisamente poco colto ma che "vende".

Le foto sono belle, le ricette pure ma per quanto riguarda la storia e le tradizioni del tè le pagine si riducono a tre (si, tre), mentre un capitolo di ben sette frasi è dedicato al tè del Darjeeling. Brochard fa pubblicità ai suoi amici importatori e ci racconta grandi verità sul rito francese del tea time(?). E poi questo libro sembra non avere una bilbliografia.

Un libro carino e simpatico da regalare alla vostra collega svampita o alla nonna audace.  


IL Tè
VERITà E BUGIE, PREGI E DIFETTI
GIANLUIGI STORTO CON LA COLLABORAZIONE DI SALVATORE PELLEGRINO
AVVERBI EDIZIONI 239 pagg, 28.00 EURO

L'unico testo sul tè sensato, intelligente e ben organizzato. E' diviso in capitoli facili da consultare con una prima parte dedicata alla storia ed alla cultura del tè, oltre che alla botanica ed alla classificazione.

La seconda parte è prettamente dedicata alla chimica e quindi difficile da seguire per chi non conosce bene la materia ma è costruita benissimo con tanto di reazioni chimiche di ossidazione e polimerizzazione di composti secondari, ma del resto l'autore è chimico ed esperto di merceologia degli alimenti. Un capitolo molto utile è quello delle domande frequenti dove l'autore risponde in modo impeccabile a classiche domande, alle aggiunte che la modificano chimicamente e nel sapore la bevanda al modo migliore per conservare le preziose foglie.

Un ottimo libro che uso spesso per il mio lavoro di tea taster e che consiglio a tutti coloro che vorrebbero saperne di più sul mondo di questa magica bevanda.

A cura di Nicoletta Tul

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!