Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

24 luglio 2012

EROS 2.0


Nelle sfumature dei vari colori ci hanno fatto credere che esistesse l'unico modo, oggi, di parlare di eros alle donne. Non è così e a ricordarcelo è arrivata una Slavina.


Nome d’arte di Silvia Corti, 35 anni, giovane artista e blogger italiana che pubblica il suo Racconti erotici per ragazze sole o male accompagnate per Giulio Perrone Editore.

Un libro che è una sintesi di quanto vissuto e narrato nel suo Malapecora ma oltre l’intento letterario c’è di più.

Tra le pagine delle storie, alcune anche molto divertenti, delle pratiche che Slavina ha tutta la voglia di far conoscere al pubblico dei lettori italiani c’è un intento ben più radicato.

Slavina o Silvia si è sobbarcata il peso di voler far superare secoli di inibizioni che hanno visto il sesso, il piacere ad unico appannaggio degli uomini.

Il corpo delle donne, umiliato e rinnegato, si prende la sua rivincita e ha tutta l’aria di voler diventare il protagonista in un contesto che lo vede mercificato e senza alcun valore.

L'intento del libro è quello ritrovare quel posto perduto e diffondere il concetto che anche una donna sola può vivere, liberamente, la propria sessualità passando da un incontro all’altro.

Non solo, il suo lavoro vuole centrare l’obbiettivo di modificare l’immagine stessa che della donna si è dato nell’arte.

Ecco perché il suo è vero e proprio attivismo politico che ha come compito quello di tracciare un nuovo corso anche attraverso le sue performance.

Un intero mondo da scoprire fatto di siti, blog, forum in cui sarà facile inoltrarsi grazie alla sacerdotessa Slavina.


Racconti erotici per ragazze sole o male accompagnate di Slavina, Giulio Perrone Editore, 110 pagg, 10 euro