Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

7 maggio 2012

MARIAPIA VELADIANO: UN LIBRO VECCHIO, UNO NUOVO ED UNO PRESTATO



Mariapia Veladiano si è accomodata sulla nostra panchina ed ha deciso di parlarci dei libri della sua vita e di quelli che si sono da poco accomodati sul suo comodino.

Un libro vecchio:


Le memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar, Einaudi editore. E' il libro della mia vita, letto e riletto in eta' diverse, ascoltato il suono delle parole come una musica. Splendida prospettiva del potere, raccontato attraverso l'intelligenza, la cultura e la 'pensosa quotidianità' di un uomo che ha avuto il mondo allora conosciuto nelle sue mani. Splendido.


Un libro nuovo:




Di qui a cent'anni, di Anna Melis, Frassinelli editore. Storia ferocissima e umana di una famiglia sarda. Lingua strepitosa, porta avanti implacabile come il destino della famiglia Mele.



Un libro prestato: 






Rivorrei indietro Libera nos a Malo, di Luigi Meneghello. Prestato e chissà dove andato. Letto una vita fa, ne ho un ricordo bellissimo, una sorpresa di lingua e un mondo popolare letto con profondità e cultura infinite.

Maripia Veladiano scrive i Mattutini di Avvenire ed è preside in Trentino, a Rovereto. Pubblicherà il suo secondo romanzo, sempre per Einaudi Stile Libero, il prossimo ottobre.


La vita accanto è il primo romanzo pubblicato di Mariapia Veladiano, Premio Calvino 2010, Finalista al Premo Strega 2011.

1 commenti:

Reader's Bench ha detto...

Grazie Mariapia! Clara

Posta un commento

Lascia un commento!