Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

17 maggio 2012

Il Bottino del Salone del Libro di Torino 2012



La consegna era semplice: ogni Readers avrebbe dovuto trovare cinque o sei libri in tutto il Salone e scrivere un piccolo articolo in cui parlarne. Semplice? Scegliere SOLO cinque o sei libri in un Lingotto in cui ce ne saranno stati milioni? Fortunatamente non avevo tempo a sufficienza per sfogliarli uno per uno e così ho lasciato scegliere al caso: girando un po' qua ed un po' là, guardavo, puntavo l'obiettivo e scattavo. Quanto segue è la photo book collection che ne è conseguita.


Il primo libro di cui voglio parlarvi è La banda degli invisibili, di Fabio Bartolomei (Edizioni E/O, 260 pagg, 16.00 euro, in versione e-book a 6,50 euro). Questo romanzo tratta della voglia di rivincita contro i politici di un gruppo di arzilli anziani decisi a riprendere la lotta armata contro il potere. Mi piace perché è un libro attuale e promette di essere ironico quanto basta. Non lo prendo, perché ho un eReader e l'ebook costa meno!


Il secondo testo è un saggio a cura di Matteo Casari e si intitola Culture del Giappone contemporaneo (Tunué, 288 pagg, 16.50 euro) Mi piace perché sulla copertina spicca Mazinga! Scherzi a parte, c'è un me un lato, neanche troppo nascosto, profondamente nerd e la cultura popolare giapponese dagli anni Ottanta esercita un incontrastato fascino sulla categoria. Questo, come anche il seguente, è proprio un libro da nerd! Non lo prendo, perché mi devo limitare sul peso dei “souvenir” e i libri della Tunuè li trovo facilmente vicino casa.


Anche il terzo libro è un saggio, anche il terzo libro è edito dalla Tunué ed anche il terzo libro ha a che fare col mondo dei nerd. Si tratta di Nerd power di Stefano Priarone (80 pagg, 4.90 euro). Mi piace perché... beh, perché segue il detto antico, tanto caro a Socrate, conosci te stesso. In teoria non avrei dovuto prendere neanche questo, per i motivi esposti precedentemente, ma è così piccolo...


1001 storie e curiosità sulla grande Juventus che dovresti conoscere (Newton Compton, 640 pagg, 2990 euro) Il quarto libro... beh, non mi guardate così! Sono a Torino il giorno della festa scudetto della Juventus: avrò pure il diritto/dovere di dare uno sguardo ai libri della mia squadra del cuore. Non lo prendo, perché 29,00 euro per un libro che sfoglierei solo sono decisamente troppi. 


Ritorno alla narrativa con Un uomo senza patria di Kurt Vonnegut (Minimum Fax, 116 pagg, 11.50 euro). Mi piace perché mi hanno parlato molto bene di questo autore e prima o poi dovrò leggere qualcosa di suo. Non lo prendo perché... beh, ho detto “prima o poi”, mica ora!


Un po' di cronaca con BerlusMonti di Marco Travaglio (Garzanti, 556 pagg, 16.40 euro, in formato e-book a 11.99 euro) ci sarebbe stata bene, ma non lo prendo perché ho appena acquistato dello stesso autore (con Peter Gomez e Gianni Barbacetto) Mani Pulite alla presentazione del libro . Arriverà anche il suo momento.


E per finire un po' di (a)teologia, una delle mie materie preferite (ma non ditelo a Clara o prima o poi mi farà scrivere un articolo apposito). È appena uscito infatti un libro decisamente stimolante, almeno nel titolo, per la mia mente. Sto parlando di La scienza non ha bisogno di Dio di Edoardo Boncinelli (Rizzoli, 164 pagg, 18.00 euro anche in formato e-book a 11.99 euro). Non lo prendo perché decido di darmi un limite.

Sì, sono sette e allora? Non mi provocate, perché altrimenti comincio a parlare anche di Sacre Bleu di Christopher Moore (preso), Vade retro di Spinoza.it e Vauro (preso) ... ok, la pianto... però erano così invitanti...

A cura di Diego Rosato

1 commenti:

Diego ha detto...

In realtà "Il club degli invisibili" in PDF costa 12,99 €, il che, considerando che con lo sconto l'edizione cartacea costa 13,60 €, mi sembra veramente un furto!

Posta un commento

Lascia un commento!