Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

11 aprile 2012

UNA LUNGA NOTTE



Il commissario Kate Burkholder è sicuramente un bel personaggio. E' un giovane commissario in una cittadina di provincia, determinata e piena di difetti. Non sempre si comporta da bravo agente di polizia ma ne è consapevole. Alle spalle ha un oscuro passato e un altro difficile caso già risolto.


E' questo, infatti, il secondo episodio che la vede protagonista, nuovamente alle prese con un omicidi brutali ed efferati. Un'intera famiglia Amish è stata massacrata e le ragazze persino torturate. Chi mai potrebbe voler far del male ai Plank, notoriamente pacifici? 

Lo scenario è intrigante, la scena ben preparata ma la storia si snoda lentamente. Il caso viene presentato e le indagini prendono il via però non sono incalzanti. Pagine e pagine di storia per dire poche cose. E' come se gli indiziati capitassero per caso davanti il commissario e i suo agenti. Si avverte l'urgenza di Kate di risolvere il caso ma si ha ugualmente una sensazione di attesa.

Ma Kate deve trattare anche un altro caso: John Tomasetti e la loro relazione, iniziata durante la risoluzione del caso precedente. Sebbene la sua presenza sia determinante nello svolgersi della storia, fornisce spesso delle parentesi che rallentano ancor di più il ritmo senza arricchire particolarmente la storia stessa.

Ad un certo punto però il racconto prende una svolta e si conclude. Senza quasi rendersene conto, il lettore si trova a divorare gli ultimi capitoli nell'ansia di sapere cosa succederà già in fondo la stessa pagina. Forse troppo in fretta. In parte manca una chiara spiegazione del perché degli eventi, ma anche nella realtà molti efferati omicidi mancano logicamente di una risoluzione chiara e comprensibile ad un semplice spettatore.

La sensazione finale è che la storia avrebbe potuto suscitare molte emozioni in più: suspance, paura, trepidazione. Tuttavia l'intreccio è ben costruito, fantasioso e i personaggi caratterizzati ed intriganti. 

Degno di plauso comunque il lancio della collana timeCRIME da parte della Fanucci, ovvero una serie di titoli thriller ad un costo fisso e concorrenziale. Sicuramente un buon modo per invogliare il lettore all'acquisto, affiancando nuove proposte ad autori già di successo.

A cura di Eleonora Di Fabio


La lunga notte di Linda Castillo, Fanucci timeCRIME, 409 pagg, 7,70 euro

Voto 6 /10




Il libro ci è stato inviato dall'ufficio stampa della Fanucci.

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commento!