Menu

Reader's Bench Menù PressDisclaimerReaders on tourLibri e...MagazineServiziRecensioniClickContattiChi Siamo Homepage

26 marzo 2012

No, non puoi non leggerlo!



Quante volte ci siamo sentiti ripetere questa frase. A turno, amici, parenti, amanti ci suggeriscono il libro che assolutamente si deve leggere! E noi, come allocchi, ci caschiamo e finiamo per comprare un libro che finisce sempre lì, nel luogo mistico, nella camera segreta chiamata Dimenticatoio.


Se siete stufi dei consigli degli altri e per una volete essere voi a dire: No, non puoi non leggerlo! Segnatevi questi titoli non solo  per fare bella figura ma anche perchè non vi deluderanno:


La regina di Pomerania e altre storie di Vigata di Andrea Camilleri, Sellerio, 320 pagg, 14.00 euro

Non potevamo non partire se non con il Camilleri nazionale che torna in libreria con una serie di racconti ambientati nella mitica Vigata. Otto racconti che cronologicamente possono essere identificati in un perioso che a dal 1893 al 1950 ma che in realtà raccontano sempre le stesse dinamiche e tutto si perde in un brodo primordiale che riporta al punto di partenza.


Tre volte all’alba di Alessandro Baricco, Feltrinelli, 94 pagg, 10.00 euro

All'interno di MrGwyn si accennava ad un libro scritto da Akash Narayan e intitolotao Tre volte all’alba. Un’invenzione letteraria a cui Baricco ha voluto dar vita. Una sorta di meta libro che prende il via dal romanzo precedente ma che tuttavia si conclude in modo autonomo.


Fai bei sogni di Massimo Gramellini, Longanesi, 209 pagg, 14.00 euro

Il libro di Massimo Gramellini sta diventando un vero e proprio caso editoriale perché contiene tutti i topos che sembrano piacere, e molto anche, ai lettori italiani: drammi familiari e segreti nascosti rivelati dopo decenni. Una banalizzazione? Forse, il fatto è che questo tipo di trame hanno molto in comune, l'unica differenza la fa lo scrittore e se ottiene tanto successo un motivo deve pur esserci. O no?

A cura di Clara Raimondi

4 commenti:

Stefania ha detto...

Grazie per i consigli. I primi due ammetto di non averli mai sentiti prima (vergogna...). Del terzo invece ho già avuto modo di farmi attrarre dalla trama. Mi piacerebbe molto leggerlo. Banalizzazione? No, direi di no. Ogni autore rende il libro unico a suo modo...
Ciao!

Claudio ha detto...

Penso che comprerò almeno due di questi libri, Camilleri e Baricco per intenderci...sicuramente si va a colpo sicuro sulla qualità.

micia ha detto...

Il terzo ho conosciuto la trama nel programma della domenica nel tg1.
NOn sembra male. La cover poi è carina.

Reader's Bench ha detto...

A me sa un pò di ritrito ... ma è ai vertici della classifica dei libri più venduti da un paio di settimane, un motivo quindi c'è.

Posta un commento

Lascia un commento!